Salta al contenuto


 /documents/20182/412545/CAMquadrata.jpg/3aa1f3f0-d941-41a1-959b-2b4e7bddff27?t=1530283687760
29 giu 2018

Disponibili gli atti del convegno CAM ed Economia Circolare

Venerdì 22 giugno, in occasione dell’assemblea di GBC Italia, si è tenuto il convegno “L’economia circolare e i CAM edilizia” organizzato come momento di riflessione per un passaggio del settore delle costruzioni a un modello di economia circolare.

Il convegno, molto partecipato, ha visto il susseguirsi di relatori autorevoli sia del mondo imprenditoriale che del settore pubblico che sono intervenuti raccontando le esperienze ed innovazioni in merito ai nuovi scenari economici.


Ad aprire i lavori il presidente Giuliano Dall’Ò che ha sottolineato l’importanza del ruolo dell’associazione nella promozione dell’economia circolare e dei CAM edilizia.

Le presentazioni dei relatori e le foto dell'evento sono disponibili a questo link.

Ulteriori link utili:
Video della diretta Facebook
Articolo pubblicato su Civiltà di Cantiere

Un ringraziamento speciale va a Ferrovie dello Stato Italiane e ICMQ per aver supportato l’iniziativa.

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/412545/gbc_news_wgbw.jpg/d4a19819-8582-41c0-8456-0363b2ba6c69?t=1530196916898
28 giu 2018

World Green Building Week 2018

Le azioni per un mondo più sostenibile iniziano già dentro casa!

Sai che gli edifici e le abitazioni sono responsabili per circa il 40% del consumo energetico globale e della produzione di oltre un terzo delle emissioni di gas serra nel pianeta?

Basti pensare che il consumo medio di elettricità per uso domestico è di 3,500 kWh, equivalente ad una produzione di 2,6 tonnellate di CO2. Sarebbe dunque sufficiente abbassare il nostro consumo elettrico di un 20% per avere una riduzione della CO2 pari a mezza tonnellata!

Tutti possiamo fare qualcosa per rendere le nostre abitazioni più green e dare il nostro piccolo contributo per risparmiare energia, denaro e far sì che il nostro pianeta diventi più verde e più sano per le future generazioni.

È proprio questo l'obiettivo della World Green Building Week 2018 (24 - 30 settembre 2018), l'annuale campagna organizzata dal World GBC e i GBC di tutto il mondo, che ha come proposito quello di motivare le persone ad agire per un mondo più sostenibile e sensibilizzarle sul fatto che tutti possono fare la differenza. Non esiste un pianeta B!

Ecco come è possibile aderire alla campagna e partecipare alla sfida di un pianeta più green!

 Impara
- visita il sito dell'iniziativa per scoprire quali azioni puoi compiere per rendere più green la tua casa: clicca qui
- segui l'hashtag #HomeGreenHome e scopri quali azioni puoi già iniziare a compiere
- partecipa agli eventi che si organizzeranno in questa settimana
- leggi il report redatto da UK GBC sulla salute e il benessere in casa, per scoprire perchè una casa green è una casa salutare: clicca qui

 Condividi i messaggi green
- partecipa alla conversazione sui canali social, tramite gli hashtag #HomeGreenHome e #WGBW2018 (qui trovi del materiale grafico utile)
- pubblica la tua personale promessa #HomeGreenHome (utilizza questo template)
- stampa e distribuisci i poster della WGBW negli edifici dove vivi o lavori: sono disponibili in formato verticale ed orizzontale
- diffondi l'iniziativa tra amici e colleghi, anche tramite l'apposizione della firma ufficiale WGBW (la puoi scaricare qui) nelle tue email

 Partecipa attivamente
- segnalaci le attività legate alle World Green Building Week che stai portando avanti
- divulga report e/o ricerche che stai conducendo sul tema del green housing
- organizza webinar o workshop legati ai temi della WGBW

Per ulteriori spunti, scarica la guida ufficiale della World Green Building Week: clicca qui.

Per ulteriori domande o se desideri approfondire più in dettaglio un'idea su come partecipare alla WGBW, contattaci a: eventi@gbcitalia.org

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/412545/gbc_newsgradtourrestauro.jpg/a738ec43-0f5a-4fee-9532-777b62280585?t=1530107377650
27 giu 2018

Grand Tour del Restauro con Assorestauro

Dall'11 al 14 giugno 2018 si è tenuto il  Grand Tour Restauro, un workshop formativo che ha visto la partecipazione di 24 architetti e operatori stranieri nel settore dei beni culturali, architettura e restauro, provenienti da Israele.

L'evento, organizzato da Assorestauro, in collaborazione con Shimur (The Council for Conservation of Heritage Sites in Israel), è stato possibile grazie alla partecipazione della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Milano, la Regione Emilia Romagna e il Comune di Ferrara e ICE Tel Aviv.

Il programma della settimana si è svolto tra Milano, Mantova e Ferrara, permettendo ai partecipanti la visita di alcuni importanti cantieri di restauro accompagnati da imprese ed operatori italiani del settore attivi sul territorio nazionale, in un percorso articolato tra sostenibilità e tradizione. Il Grand Tour si è concluso a Ferrara con la visita al MEIS, il Museo nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, dove gli ospiti israeliani sono stati accolti dalla Direttrice Simonetta della Seta, dall’arch. Andrea Sardo del Polo Museale dell’Emilia Romagna e da Marco Mari, Vicepresidente di GBC Italia. La visita al nuovo Museo ha messo in evidenza le particolarità del restauro sostenibile delle prigioni, oggi sede di una parte espositiva del Museo che ha conseguito il livello ORO della certificazione GBC Historic Building.

Visita il sito di Assorestauro per una sintesi delle tappe del tour nel restauro italiano: clicca qui.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/412545/IMG_0267_risultato_edit.jpg/7ef029ff-98d6-46a2-87f1-d0d5feae5dde?t=1529336324959
22 giu 2018

Alternanza scuola-lavoro e sostenibilità

La classe 4Bsa del Liceo Scientifico “Paolo Frisi” di Monza, costituita da 27 studenti, ha avviato nel corso dell'anno scolastico 2016-17, un percorso di Alternanza Scuola, per iniziare a confrontarsi con il mondo del lavoro. 

Il progetto si è articolato in moduli didattico-informativi, svolti in classe e/o in azienda, e in moduli di apprendimento pratico all’interno del contesto lavorativo. 
I docenti hanno individuato il tema portante di questi moduli didattici, ovvero l'educazione alla sostenibilità (ambientale, economica e sociale), per la revisione dell’attuale modello di sviluppo, basato sulla crescita indefinita, sul consumismo e lo spreco, sullo sfruttamento indiscriminato delle risorse.

Nel mese di giugno 2017, i 27 studenti della classe hanno avuto l’opportunità di essere ospitati presso strutture aziendali diverse, grazie alla collaborazione delle quali sono stati sviluppati progetti individuali di applicazione delle conoscenze, tesi a realizzare concrete azioni di lavoro, rispettando il filo rosso del tema proposto.
La partecipazione a questi micro-progetti è stata estremamente utile proprio come momento di confronto tra studenti liceali, con il loro bagaglio culturale, e figure professionali, che hanno aiutato i ragazzi a comprendere le dinamiche aziendali, a confrontarsi con nuove sfide e a mettere a frutto competenze trasversali di analisi, sintesi e problem solving. L’esperienza è stata produttiva e positiva anche per le aziende ospitanti, così come testimoniato dai tutor che li hanno seguiti. Gli studenti, grazie all’intervento di Alessandro Lodigianisegretario del Chapter Lombardia, sono stati ospitati nel mese di giugno per una durata variabile di 50-70 ore complessive da alcune aziende socie di GBC Italia: Lombardini22, Reag, Tekne ESCo, Saint-Gobain, Jacobs, QSC

Il percorso si è ripetuto anche quest’anno nel periodo di giugno e per lo stesso quantitativo di ore nelle stesse aziende socie di GBC, che ben coniugano l’apertura verso modelli di vita e stili abitativi sostenibili con la crescita e lo sviluppo del know how nelle giovani generazioni.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/412545/gbc_news_CS_mutuiverdi.jpg/3702e7ea-dfbe-4494-938c-5b972cb7fba9?t=1528984422744
14 giu 2018

Le principali banche europee lanciano un nuovo sistema di mutui verdi

Oggi la rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato un nuovo schema pilota di mutui per l'efficienza energetica. È un segnale importante da parte degli investitori che dimostra come l’edilizia sostenibile stia diventando un mercato chiave per la crescita dell'Europa.

Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di nuovi criteri europei per i mutui dedicati a proprietà energeticamente efficienti. Questi criteri sono stati sviluppati dai Green Building Council della rete europea di WorldGBC, partner dell'iniziativa Energy Efficient Mortgages progetto finanziato dalla UE. Alcune delle più grandi banche europee partecipano al progetto pilota, tra cui BNP Paribas, ING Bank, Nordea Bank e Société Générale.

I green building sono sempre maggiormente riconosciuti come investimenti a basso rischio sia per i mutuatari che per i creditori per la riduzione dei costi in fase d’uso e la capacità di mantenere meglio il loro valore immobiliare nel tempo. Inoltre, vi è una domanda in rapida crescita da parte degli investitori per obbligazioni garantite da mutui verdi, che contribuisce a creare un business per gli istituti di credito che sono spronati a proporre mutui più allettanti a coloro che optano per case più ecologiche.

Le banche partecipanti allo schema pilota potranno esplorare tassi di interesse più bassi per i mutui che soddisfano i criteri delle linee guida, così come altre forme di finanziamento preferenziale. La partecipazione di quasi 40 importanti banche alla fase pilota è la prova che i grandi investitori riconoscono come migliore investimento le abitazioni ad alta efficienza energetica.

"L'impegno delle principali banche europee in questo progetto pilota dimostra che l’ediliza sostenibile sta diventando centrale. La rete europea di World GBC ha sviluppato criteri di rendimento energetico per nuove costruzioni e ristrutturazioni per contribuire a stabilire uno standard di mercato coerente per le banche che emettono mutui verdi". Dichiara Terri Wills, CEO di WorldGBC "Non vediamo l'ora di sviluppare gli standard nel tempo per supportare la comunità degli investitori nell'affrontare i rischi climatici".

Il gruppo di banche che partecipano al progetto pilota sta studiando come i criteri del programma possano essere applicati attraverso le loro attività di mutuo nei prossimi 1-2 anni. L'iniziativa ambisce a stabilire una nuova generazione di prodotti ipotecari che aiutino i consumatori a ridurre il consumo di energia in tutto il settore immobiliare.

Michael Lewis, CEO di E.ON UK, ha dichiarato: "I mutui verdi hanno il potenziale per sbloccare una rivoluzione dell'efficienza energetica consentendo ai proprietari di accedere a finanziamenti a prezzi accessibili attraverso i quali migliorare le loro abitazioni. Siamo orgogliosi di essere coinvolti come partner leader nell'iniziativa Energy Efficient Mortgages e riteniamo che la fase pilota lanciata oggi offra una grande opportunità per le banche, le utility e gli esperti di efficienza energetica di collaborare per trasformare una grande visione in realtà."

I Green Building Council in tutta Europa hanno condotto una consultazione di mercato all'inizio di quest'anno con oltre 500 esperti per sviluppare i criteri pilota, al fine di garantire che questi possano essere applicati in modo adeguato agli edifici a livello locale. I Green Building Council in diversi paesi stanno ora iniziando a istituire "hub" di mutui verdi per sostenere investitori e partner locali in materia di energia e costruzioni che intendono esplorare o pilotare programmi di mutuo per l'efficienza energetica. Green Building Council Italia è l’organizzazione di riferimento a livello nazionale.

Le banche che partecipano al progetto pilota sono:

1. ABN AMRO (NL)
2. Argenta Bank (BE)
3. AXA Bank (BE)
4. Banca Monte dei Paschi di Siena, BMPS (IT)
5. Banco BPM (IT)
6. Belfius Bank & Verzekeringen (BE)
7. Berlin Hyp AG (DE)
8. BNP Paribas Fortis (BE)
9. BNP Paribas (UK)
10. Groupe BPCE (FR)
11. BPER Banca (IT)
12. Caisse des Dépôts Group (FR)
13. Caixa Geral de Depósitos, CGD (PT)
14. Caja Rural de Navarra (ES)
15. Compagnie de Financement Foncier (FR)
16. Crédit Agricole (IT)
17. Crelan (BE)
18. Friulovest Banca (IT)
19. Garanti Bank (RO)
20. ING Bank (BE)
21. KBC Bank (BE)
22. Mortgage Society of Finland, Hypo (FI)
23. Münchener Hypothekenbank eG (DE)
24. Norddeutsche Landesbank, NORD/LB (DE)
25. Nordea Bank (SE)
26. Nordea Eiendomskreditt (NO)
27. Nordea Kredit (DK)
28. Nordea Mortgage Bank (FI)
29. OP Mortgage Bank (FI)
30. Rabobank (NL)
31. Raiffeisen Bank (RO)
32. Société Générale (FR)
33. Société Générale (IT)
34. Triodos Bank (BE)
35. Triodos Bank (SE)
36. Unión de Créditos Inmobiliarios, UCI (ES)
37. Volksbank Alto Adige (IT)

Green Building Councils che supportano l’iniziativa EeMAP:

  • Croatia GBC
  • GBC Finland
  • Alliance HQE - GBC France
  • DGNB (German Sustainable Building Council)
  • Irish GBC
  • GBC Italia
  • Dutch GBC
  • Polish GBC
  • GBC España
  • UKGBC
Continua a Leggere »