09 nov 2021

Un Polo Culturale nella Tuscia Viterbese segue il processo di certificazione GBC Historic Building®

Il nucleo del progetto è un antico casale situato a Nepi nella Tuscia Viterbese, territorio con un patrimonio ricco di cultura, arte e natura. Il borgo di Nepi è di origine etrusca ed ha ricoperto un ruolo importante sia in età romana che medievale, è stato dominio della famiglia Borgia prima e dei Farnese dopo, e, rispecchiando la natura turistica della Tuscia, offre diversi luoghi di interesse paesaggistico, storico ed artistico.

Il sito di progetto è attiguo al centro storico del paese e si trova in cima ad una collina attraversata da un acquedotto in stile romano del XVIII secolo.

L’aggregato si compone di un antico casale edificato nella fine del XVIII sec., testimoniato su tela da diversi pittori durante l’epoca dei gran tour ottocenteschi insieme al contiguo acquedotto, e di un recente ampliamento seminterrato per i servizi; il tutto è circondato da più di un ettaro di area verde che dona al sito una spiccata vocazione panoramica e paesaggistica.

Il piano terra presenta un ambiente unico interamente scavato nel banco di tufo e che tutt’ora mantiene le caratteristiche spaziali e materiche orginarie dell’antico casale; negli ambienti di recente ampliamento sono presenti spazi di servizio al suddetto salone principale. Il piano superiore presenta una copertura con orditura in legno, tegole e coppi antichi; le superfici interne ed esterne sono state trattate con intonaco a calce riprendendo i colori originali.

Le lavorazioni di restauro sono state eseguite dalla ditta specializzata in restauri monumentali Edil Concordia Srl, sotto l’attenta supervisione della Soprintendenza; la progettazione impiantistica e la scelta dei materiali sono state basate sull’ottimizzazione dell’efficienza energetica ed al minor impatto ambientale possibile.L’intero processo è stato improntato al rispetto dei valori del restauro e del paesaggio.

La spiccata vocazione culturale e paesaggistica del sito unita alla volontà di rispettare e approfondire le tematiche di sviluppo sostenibile hanno portato ad un progetto che vuole rispecchiare questi valori, dimostrandolo attraverso le scelte progettuali e di sviluppo tra cui il perseguimento del protocollo GBC Historic Building®.

Il progetto “Polo Culturale L'Acquedotto” sarà sede di una location per eventi culturali e di un centro di formazione accreditato presso la regione Lazio, con l’obiettivo di diventare un vero e proprio Polo Culturale di riferimento per lo sviluppo di attività e collaborazioni che rispecchino i valori più che mai attuali e necessari dello sviluppo sostenibile inteso in tutte le sue diverse accezioni culturali, sociali ed economiche.