02 apr 2021

Post-Brexit: nuova marcatura per prodotti da costruzione per il Regno Unito

Quali sono le norme per la vendita di prodotti per l'edilizia nel Regno Unito nell’era post-brexit e cosa accade al marchio CE? Scopri in che modo le nuove norme incidono sulla commercializzazione dei materiali da costruzione fabbricati in Europa.

Dal momento che i nuovi regolamenti sui materiali da costruzione sono entrati in vigore il 01 gennaio 2021 in Gran Bretagna, c'è confusione su come ciò possa influenzare i fornitori e i produttori di materiali da costruzione non britannici. Questo articolo fornisce tutto quello che c'è da sapere sui nuovi protocolli di marcatura dei materiali da costruzione nel Regno Unito e sulla loro applicazione. Fornisce inoltre chiarimenti sulle nuove terminologie e regole, provando a chiarire quando e quali prodotti richiedono nuovi marchi.

La nuova terminologia della marcatura di conformità

Per cominciare, identifichiamo alcuni dei termini e delle definizioni chiave di cui abbiamo bisogno per capire più facilmente le nuove regole imposte con i cambiamenti che si avranno nel prossimo future. Torneremo alla terminologia e alle definizioni con ulteriori dettagli più avanti nell'articolo.

Innanzi tutto dobbiamo differenziare il mercato Britannico dal mercato dell'Irlanda del Nord.

  • Il mercato Britannico (GB) comprende l'Inghilterra, il Galles e la Scozia, ma esclude l'Irlanda del Nord che ha un mercato a parte. 
  • L'Irlanda del Nord (NI) ha stabilito una propria serie di regole di marcatura per i prodotti.
     

Quali sono le organizzazioni e gli organismi che offrono valutazioni e certificazioni di conformità per i prodotti?

Il marchio CE è fornito dagli organismi di certificazione dell'UE, denominati organismi notificati (NB). Un NB è un'organizzazione che è stata accreditata da uno Stato membro dell'UE per effettuare una valutazione di conformità ai sensi delle pertinenti direttive UE e rilasciare il certificato CE.

Mentre il marchio CE continua ad essere utilizzato per dimostrare la conformità dei prodotti alle norme UE all'interno dei mercati dell'UE e dell'Irlanda del Nord, i nuovi marchi UKCA e UKNI sono forniti da organismi nazionali di certificazione del Regno Unito, denominati ‘Approved Bodies’ (ABs). 

Il marchio UKCA (UK Conformity Assessed) è il nuovo marchio britannico utilizzato per le merci immesse sul mercato in Gran Bretagna (Inghilterra, Galles e Scozia). Esso copre la maggior parte delle merci che in precedenza richiedevano Il marchio CE. Si applica ai prodotti sul mercato GB certificati da un ente di approvazione (Approved Bodies) britannico

L'UKNI si applica ai prodotti commercializzati sul mercato dell'Irlanda del Nord. Se i prodotti sono valutati da parti terze utilizzando degli ABs della Gran Bretagna, il nuovo marchio UKNI deve accompagnare il marchio CE.

I marchi UKCA e UKNI non sono riconosciuti sul mercato dell'UE. Pertanto, per i prodotti edili fabbricati in GB è comunque necessario il marchio CE per essere venduti in Europa.

Regolamento relativo ai materiali edili in Gran Bretagna e Irlanda del Nord

Nell'era Pre-Brexit, le dichiarazioni di prestazione e il marchio CE per i materiali edili erano regolamentati da un unico regolamento europeo in tutto il mercato unico dell'UE. Le dichiarazioni di prestazione e il marchio CE erano obbligatorie per molti dei materiali da costruzione e dei componenti da costruzione venduti nel Regno Unito.

Dal 1º gennaio 2021, da quando il Regno Unito ha ufficialmente lasciato il mercato unico dell'UE, l'Unione Europea non riconosce più il marchio CE rilasciato da parti terze di organismi britannici. In risposta alla decisione dell’UE, il governo britannico ha presentato un nuovo standard per i prodotti da costruzione venduti nel Regno Unito.

Di conseguenza, a partire dal 1º gennaio 2021, qualsiasi produttore di materiali edili o fornitore che intenda continuare a commerciare nel mercato britannico deve rispettare le nuove normative. Ciò significa che i prodotti devono ottenere, immediatamente o entro la fine del periodo transitorio (che termina il 31 dicembre 2021), I nuovi marchi di conformità UKCA e UKNI. 

I requisiti di cui sopra variano a seconda del prodotto.

È da notare però che a complicare la situazione c’è il fatto che le leggi sono diverse per i due mercati che attualmente coesistono nel Regno Unito (che forse non è più così unito), i regolamenti per il mercato dell'Irlanda del Nord e quelli per il mercato in Gran Bretagna.

  • È ancora ammessa la vendita su tutti i mercati interessati dei prodotti che hanno ricevuto il marchio CE prima del 01 gennaio 2021. I produttori dovranno adottare i nuovi protocolli di marcatura entro il 1º gennaio 2022.
  • Per i produttori che immettono nuovi prodotti sul mercato a partire dal 1º gennaio 2021 si applicano le seguenti regole:
     

- Sul mercato EU – I prodotti devono essere marcati CE e i certificati devono essere rilasciati da un NU appartenente all’Unione Europea;
- Sul mercato GB – I prodotti devono essere marcati UKCA e i certificati devono essere rilasciati da un AB del Regno Unito.
- Sul mercato NI – I prodotti devono continuare ad essere marcati CE rilasciato da un NU europeo. Mentre i prodotti fabbricati in Gran Bretagna, in aggiunta al marchio CE,  devono esibire il marchio UKNI rilasciato da un AB del Regno Unito.

Come funzionano i nuovi marchi CE, UKCA e UKNI

Secondo i nuovi regolamenti sulla marcatura di conformità, i marchi UKCA e UKNI sostituiscono o accompagnano Il marchio CE, e fungono da dichiarazione del produttore/importatore/distributore, a garanzia della conformità dei prodotti a tutte le pertinenti norme di sicurezza nel mercato a cui essi sono destinati. 

A partire dal 01 gennaio 2022, quindi:

  • Tutti i prodotti che attualmente richiedono un marchio CE, devono ottenere il marchio UKCA per accedere al mercato britannico.
  • Tutti i prodotti destinati al mercato UE devono ottenere il marchio CE. Quest’ultimo deve essere rilasciato da un organismo di certificazione NB Europeo.
  • I marchi CE rilasciati dagli enti di certificazione britannici non saranno più accettati nel mercato UE.
  • I prodotti destinati al mercato NI che sono stati certificati da una UK AB devono ottenere il marchio UKNI in aggiunta al marchio CE.
     

Le scadenze e i requisiti per le nuove marcature dipendono dalle seguenti condizioni:

  • Il prodotto in esame è un nuovo prodotto o è stato contrassegnato CE prima del 01 gennaio 2021?
  • In quale paese ha sede la tua azienda e in quale mercato intendi commercializzare? 
  • Il tuo prodotto è compreso nelle tipologie merceologiche previste dai nuovi regolamenti di marchiatura del Regno Unito? 
  • La valutazione di conformità è stata effettuata da un AB del Regno Unito o da un NB Europeo? 
  • L'ETA (European Technical Assessment) è stata rilasciata da un organismo di omologazione tecnico del Regno Unito o Europeo (TAB)?
     

Il tuo prodotto CE è stato contrassegnato prima del 01 gennaio 2021? 

Come illustrato in precedenza, i prodotti marcati CE esistenti continuano ad essere riconosciuti nel mercato britannico fino al 01 gennaio 2022. Successivamente, il marchio CE sarà ancora in uso nell'Irlanda del Nord e per i prodotti esportati verso il mercato dell'UE. I prodotti certificati da un UK AB in aggiunta richiederanno anche il marchio UKNI per essere commercializzati nell’ Irlanda del Nord.

Quali regole devono seguire i prodotti da costruzione? 

I produttori europei devono prepararsi alla fine del riconoscimento del marchio CE nel mercato britannico e fornire i nuovi marchi di conformità UKCA e/o UKNI. I produttori devono adeguarsi ai nuovi requisiti entro il 1 gennaio 2022. In questo periodo di transizione, i prodotti da costruzione a marchio CE possono continuare ad essere commercializzati nel mercato del Regno Unito.

Marchio UKCA

Tutti i prodotti da costruzione, esistenti e nuovi, richiedono il marchio UKCA a partire dal 1º gennaio 2022 per essere commercializzati in Gran Bretagna (Inghilterra, Galles e Scozia). Cosi come per il marchio CE, anche il marchio UKCA deve essere indicato sul prodotto, a meno di limitazioni pratiche (dimensione , natura del prodotto stesso, etc). In questo caso il marchio UKCA deve essere esibito sull'imballaggio, sull'etichetta allegata, o avere una documentazione di supporto con la descrizione e composizione del prodotto. Il fabbricante o l'operatore economico (ad es. fornitore, distributore) è pienamente responsabile della dimostrazione della conformità del prodotto (o dei prodotti) alla legislazione pertinente.

Anche i produttori con sede nel Regno Unito e quelli con sede al di fuori dell'Unione Europea (UE) sono interessati dai nuovi regolamenti sulla marcatura di conformità. Se i loro prodotti da costruzione sono immessi nel mercato UE, i fabbricanti (o il loro operatore economico) devono esibire il marchio CE sui prodotti e la valutazione della conformità deve essere effettuata da una NB UE. Da un punto di vista pratico, i prodotti possono recare sia la marcatura UKCA che la marcatura CE, purché visibili e senza sovrapposizione. Il marchio UKCA non è riconosciuto dall'UE.

Marchio UKNI

Il marchio UKNI è il nuovo marchio di conformità che si applica ai prodotti da costruzione venduti sul mercato dell'Irlanda del Nord. In questo mercato, il nuovo marchio UKNI non sostituisce il marchio CE. I prodotti certificati da un organismo approvato dall'UE (EU NB) continuano a presentare solo il marchio CE. 

Tuttavia, qualora i prodotti da costruzione sono certificati da un organismo del Regno Unito, essi devono recare, in aggiunta, i marchi CE e UKNI per essere commercializzati nell'Irlanda del Nord.

Dichiarazione di conformità (DoC)

La dichiarazione di conformità è la dichiarazione formale del fabbricante a garanzia della conformità del prodotto a tutti i requisiti, direttive e regolamenti applicabili. Il DoC conferma che il prodotto è progettato e fabbricato in linea con i requisiti essenziali richiesti ed è stato opportunamente valutato attraverso i corretti processi di valutazione della conformità.

Dichiarazione di prestazione (DoP)

La dichiarazione di prestazione fornisce informazioni sulle prestazioni di un prodotto e è l'accettazione di responsabilità, da parte del produttore, delle prestazioni del prodotto secondo quanto dichiarato. La DoP permette al produttore di comunicare caratteristiche essenziali del prodotto, come resistenza al fuoco , tenuta all'aria, etc. Assicura che il prodotto selezionato funzionerà come richiesto nelle condizioni descritte, ed è adatto allo scopo come indicato nella DoP. La dichiarazione di prestazione è richiesta all'atto dell'immissione del prodotto sul mercato, quest’ultimo coperto da normative europea (hEN) e o normative del Regno Unito o dalla Valutazione Tecnica rilasciata da una ETA (European Technical Assessment). 

Norme in vigore in Gran Bretagna

A partire dal 01 gennaio 2021, a seguito della fine del periodo di transizione dell'uscita dall'UE, le norme designate dal Regno Unito (i nuovi regolamenti sui prodotti nel Regno Unito) hanno sostituito tutte le norme europee precedentemente in vigore (hENs).

Le norme designate, unitamente alle pertinenti norme orizzontali del Regno Unito sui metodi di valutazione dei prodotti, creano un linguaggio tecnico comune e sono utilizzate dagli organismi approvati del Regno Unito per la valutazione dei materiali edili. Sul sito web del governo britannico sono elencate le norme non più in vigore per i prodotti da costruzione. Attualmente le norme europee armonizzate e le nuove norme in vigore nel Regno Unito sono identiche; tuttavia, si prevede che nel tempo avverranno delle differenziazioni.

Post-Brexit: materiali da construzione e Ongreening ProductMAP 

Ongreening, socio di GBC Italia, continuerà a fornire servizi indipendenti e affidabili attraverso la sua innovativa Libreria per prodotti sostenibili, ProductMAP. Come parte della continua evoluzione di Ongreening, le nuove regole di marchiatura (Compliance Marking Regulations) del Regno Unito per i prodotti da costruzione sono già considerate in ProductMAP.

I prodotti da costruzione sono automaticamente valutati dallo strumento di mappatura del prodotto di proprietà di Ongreening rispetto a 44 principali sistemi di classificazione degli edifici verdi, come LEED, BREEAM, BRE HQM WELL, Estidama, ecc. ProductMAP utilizza più di 11.000 criteri di sostenibilità e funzionali, compresi i marchi UKCA, UKNI e CE.

Il team di Ongreening monitora costantemente la situazione e valuta cosa sta cambiando, cosa può cambiare in futuro e come ciò può influenzare i nostri utenti, i nostri clienti e l'industria delle costruzioni in generale. Il tutto anche grazie a una forte rete, a livello internazionale, di professionisti e istituzioni nel settore delle costruzioni.

Per ulteriori informazioni scrivi a info@ongreening.com.

Articolo a cura di Ongreening, socio di GBC Italia.