20 lug 2022

Il Chapter Umbria di GBC Italia supporta Wood4Green, per una nuova economia basata sulle risorse naturali

La sezione territoriale umbra di GBC Italia ha deciso di intraprendere alcune azioni volte alla promozione e alla diffusione del progetto Wood4Green, alla luce dell’importanza della filiera del legno sia per usi energetici che per la produzione di biomateriali e riconosciuti gli obiettivi comuni tra il Chapter Umbria e il progetto Wood4Green.

Il progetto Wood4Green coinvolge 32 municipalità della regione umbra e vede il legno come elemento centrale per la valorizzazione del territorio, la produzione di idrogeno verde e la realizzazione di manufatti con micro-lamellare. L’obiettivo indicato nel protocollo d’intesa firmato dai 32 sindaci è quello di intendere il territorio come promotore di una nuova economia basata sulle risorse naturali. Il tutto si concretizzerà nella realizzazione di segherie per la produzione di prodotti per l’edilizia (micro-lamellare); secondo il progetto il materiale non adatto a tale destinazione d’uso, sarà valorizzato attraverso la produzione di idrogeno.

L’impiego di materiali a basso impatto ambientale, ad oggi, resta ancora una soluzione secondaria rispetto alle soluzioni costruttive classiche, poiché considerata poco competitiva dal punto di vista economico. Tuttavia, è percepita come improrogabile la necessità di promuovere l’utilizzo di materiali innovativi e a basso impatto ambientale, una sensibilità che va stimolata proprio a cominciare dai professionisti, anche alla luce dei finanziamenti previsti all’interno del PNRR in grado di incentivarne la scelta a partire dalle fasi progettuali.

Per veicolare queste informazioni, è importante quantificare l’impatto di ciascun prodotto e certificarlo in termini di carbon e water footprint. Il Chapter Umbria di GBC Italia si impegna in questa sfida, dunque, per dare supporto ai propri associati, valorizzando i prodotti innovativi proposti dalle imprese locali (tramite la quantificazione della CO2 immagazzinata) e diffondendo queste soluzioni presso i professionisti.

Un importante incentivo per l’impiego di questi materiali, oltre al raggiungimento di determinati e quantificati obiettivi in termini di stoccaggio della CO2 durante interventi di ristrutturazione o realizzazione di nuove costruzioni, è rappresentato dall’acquisizione di crediti nell’ambito delle certificazioni attraverso i protocolli energetico ambientali LEED®-GBC ed ai meccanismi di premialità connessi al PNRR. La sostenibilità degli interventi proposti deve, infatti, essere quantificata chiaramente, essendo gli interventi in parte finanziati da fondi pubblici e quindi vincolati all’evidenza quantificabile dei principi di sostenibilità, rendicontabile, appunto, mediante l’applicazione dei rating di certificazione. 

L’adesione al progetto Wood4Green è solo una delle azioni che il Chapter Umbria ha messo in cantiere per promuovere le proprie attività e i princìpi alla base dell’edilizia sostenibile presso professionisti e imprese, istituzioni, università e scuole. Saranno, infatti, previste uscite editoriali su riviste specializzate e siti web rivolti a diversi target di professionisti, tra cui l’Ingegnere Umbro e l’Istituto Nazionale di Urbanistica, per presentare il Chapter Umbria di GBC Italia in termini di prospettiva, attività e visibilità dei progetti certificati con i protocolli energetico-ambientali della famiglia LEED®-GBC già presenti sul territorio.