05 nov 2020

Gildo Tomassetti all’Ecohitech Award

Gildo Tomassetti, segretario del Chapter Emilia-Romagna di GBC Italia e socio di AIRIS srl, mercoledì 4 novembre ha partecipato in qualità di relatore e membro della giuria all’ Ecohitech Award 2020 contribuendo con un brillante intervento e fornendo risposte esaurienti ed interessanti al quesito posto da Laura Baroncheli - giornalista di Lumi4Innovation – “Come combinare efficienza energetica, sostenibilità ambientale e digital transformation nelle città di domani?”

Gildo Tomassetti, dopo i saluti di rito anche da parte di Marco Mari, neoeletto Presidente di GBC Italia, ha dato avvio al suo intervento parlando degli obiettivi di sviluppo sostenibile e di emergenza climatica, dalla Triple Bottom Line agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU dell’agenda 2030 fino alla quotidiana prospettiva di guardare ai progetti e ai piani in modo sempre più trasversale e meno verticale – ne sono esempi i Piani Urbanistici di Mobilità Sostenibile, i Piani urbanistici, i Rating System, i CAM. In questa ottica è dunque fondamentale il popolamento dei vari set di indicatori necessari a monitorare che gli obiettivi vengano raggiunti. “Non ci accontentiamo più di definirli qualitativamente ma dobbiamo quantificarli, i set di indicatori e di dati variano in funzione della prospettiva con la quale si guardano, come ad esempio i Protocolli LEED vs WELL". Queste le parole di Gildo Tomassetti, che aggiunge: “Mentre parliamo sono in atto gli Stati Generali della Green Economy che presenta la Renovation Wave, ovvero la strategia per la ristrutturazione di lungo periodo, di cui fa parte lo strumento Level(s). Ma ci sono normative già cogenti che se in attesa di definizione di strumenti operativi (Direttiva n. 844/2018) e DM n. 48 giugno 2020 Patente per la ristrutturazione e definizione dello SRI (Smart Readiness Indicator) ovvero l’indicatore di predisposizione degli edifici all’intelligenza”.

Gildo Tomassetti, in quanto anche membro della Giuria di EcoHitech Award 2020, ha introdotto i vincitori della categoria Efficienza Energetica. “I 3 progetti premiati di oggi sono una perfetta sintesi di come le nuove tecnologie e la digital transformation siano fondamentali per il monitoraggio degli obiettivi e quindi del cambiamento alle diverse scale”.

-    Il primo classificato è il Progetto City Platform di Edison presso il Comune di Torino
-    Il secondo classificato è il Progetto Casa dell’Energia del Comune di Serrenti (piccolo Comune sardo)
-    Menzione speciale è stata data al Progetto di Risparmio Energetico in ambito ospedaliero di Humanitas di Gradenigo, in provincia di Torino.

Leggi qui il comunicato stampa di Ecohitech 2020 e per ulteriori informazioni visita il sito web.