18 mag 2022

GBC Italia e “Green Torino 2022” per la rigenerazione sostenibile della città metropolitana di Torino
Al via il progetto Green Torino 2022, all’evento promosso da GBC Italia, con il Chapter Piemonte, hanno partecipato Regione Piemonte, Comune di Torino, Politecnico, UniTo, Ordini Professionali e Associazioni. 
I gruppi di lavoro suddivisi su due tavoli operativi, edilizia e mobilità ed energia e ambiente, hanno fornito elementi fondamentali per lo sviluppo operativo del lavoro dei prossimi mesi sul progetto.
 
Grande soddisfazione nelle parole di Massimiliano Fadin, Segretario del Chapter Piemonte GBCItalia “riuscire oggi, a far sedere 40 soggetti variegati, rappresentanti dell’intera filiera dell’edilizia pubblica e privata, a ragionare e dialogare su traiettorie di sviluppo sostenibile della città non è stata una sfida facile, ma credo che ci siamo riusciti grazie alla collaborazione di tutto il direttivo regionale del Chapter Piemonte e alla disponibilità a partecipare alla sessione dei lavori, anche del nostro presidente nazionale Marco Mari che con una visione a 360 gradi del contesto italiano e internazionale ha contribuito a porre sui tavoli elementi strategici innovativi e di grande prospettiva futura. Sono realista - continua Fadin – abbiamo solo dato un forte segnale di start-up ad un percorso che è solo all’inizio e che si presenta irto e complesso e con molte situazioni che meritano approfondimenti specifici, e che devono essere affrontate con un approccio verticale sul tema in oggetto.”
 
Nel corso dell’incontro è stata definita la road map dei prossimi mesi:
  • definire un protocollo d'intesa tra i principali soggetti coinvolti per facilitare nuovi incontri
  • realizzare una mappatura di aree campione per analisi e progetti di processi di rigenerazione che siano da test per verificare l’efficacia
  • costruire un tavolo di lavoro permanente dove i vari attori della filiera, pubblici e privati, possano mettere a sistema le proprie competenze per ottimizzare la riconversione sostenibile
  • misurando e monitorando gli effetti delle azioni intraprese, soprattutto misurando gli effetti in termini di contenimento dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti
  • mettere le basi per costruire un piano esigenziale finalizzato a guidare l’impiego dei prossimi investimenti che saranno definiti dal PNRR.
 
I Comuni e le città metropolitane, sono sempre più centrali nell’ambito di strategie coerenti di sviluppo sostenibile che ci chiede anche l’Europa, purchè siano concrete e ripetibili, basate su elementi che siano in grado di misurarne i risultati, grazie ai rating systems ed ai protocolli energetico-ambientali. Il contributo attivo del Green Building Council Italia, grazie ai suoi chapter territoriali è strategico, come dimostra il progetto “Green Torino 2022”.  Istituzioni centrali, locali, parti sociali, attori della produzione, cittadinanza, uniti per valorizzare lo straordinario patrimonio immobiliare dei comuni, come Torino, un’occasione di miglioramento in termini economici e per la qualità della vita di tutti i cittadini.