12 set 2022

Al via la World Green Building Week 2022: il contributo di GBC Italia

Il tema scelto per questa edizione della World Green Building Week è #BuildingForEveryone (#CostruendoPerTutti). Dal 12 al 16 settembre 2022, i Green Building Council (GBC) di tutto il mondo si uniscono per prendere parte all’annuale World Green Building Week (WGBW) del WorldGBC, per accelerare gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Mentre le comunità di tutto il mondo sperimentano l'impatto della crisi globale dell'energia e del costo della vita, la campagna World GBC (#BuildingForEveryone) invita il settore globale edile e delle costruzioni ad accelerare l'adozione di soluzioni per costruzioni a basse emissioni di carbonio e ambienti altamente resilienti. Giunto alla sua quattordicesima edizione e guidato da una rete di oltre 70 Green Building Council nazionali e dai loro 36.000 membri, l'evento di una settimana è la più grande campagna al mondo per accelerare la costruzione di edifici sostenibili per tutti, ovunque.

Quest'anno la campagna porta l’attenzione delle persone all'ambiente costruito, dimostrando come la rete stia catalizzando gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Per tutta la settimana, la rete GBC ospiterà eventi in tutto il mondo e condividerà esempi di BuildingforEveryone: costruzioni che guidano l'azione per il clima e comunità ed economie fiorenti. La campagna di quest'anno si collega al 20° anniversario del WorldGBC e all'iniziativa #BuildingToCOP27, che mira ad evidenziare il ruolo dell'ambiente costruito per la soluzione climatica, durante i negoziati delle Nazioni Unite sul clima, che si svolgeranno in Egitto nel novembre 2022.

 Le iniziative di GBC Italia per la World Green Building Week 

Eventi:

Giovedì 15 settembre: webinar online in occasione della Digital Green Week di Ecomondo: “Green Building for everyone: for the Planet, for Communities, for the Economy”. Clicca qui

Venerdì 16 settembre: a Denore (FE) " Sui ponteggi ad ammirare le decorazioni" - Mostra cantiere alla Chiesa di S. Giovanni Battista in Denore (FE) Applicazione del protocollo GBC HB in un cantiere di riparazione danno da sisma con restauro sostenibile. Clicca qui

Approfondimenti:

Il verde per tutti. In occasione della World Green Building Week, il segretario del Chapter Lombardia di GBC Italia Massimiliano Mandarini approfondisce due temi molto rilevanti per il settore dell’edilizia di oggi: quello della rigenerazione urbana e quello della rinaturalizzazione delle città. Scopri di più

Eventi internazionali

Tuesday, 13th of September, 2-3pm BST
Resilience in the Built Environment
Maggiori informazioni e iscrizioni QUI

Thursday, 15th of September, 2-3pm BST
Social Value and Equity in the Built Environment
Maggiori informazioni e iscrizioni QUI

Cristina Gamboa, CEO, World Green Building Council afferma "Quattro miliardi di persone sono oggi vulnerabili agli impatti dei cambiamenti climatici e l'Organizzazione meteorologica mondiale riferisce che abbiamo già una probabilità del 50% di superare 1,5°C di riscaldamento nei prossimi cinque anni. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, l'inquinamento atmosferico uccide oltre sette milioni di persone all'anno. E in questo momento la crisi energetica e del costo della vita sta già colpendo in modo sproporzionato le persone più vulnerabili delle nostre società. L'ambiente edificato globale è responsabile di quasi il 40% delle emissioni globali di carbonio legate all'energia e del 50% dei materiali estratti. Entro il 2050, 1,6 miliardi di abitanti delle città saranno regolarmente esposti a temperature estremamente elevate, che causano siccità e incendi, e oltre 800 milioni di persone, che vivono in più di 570 città, saranno esposte all'innalzamento del livello del mare e alle inondazioni costiere. L'ambiente edificato rappresenta il 10% dell'occupazione e il 50% di tutta la ricchezza. Ma il cambiamento climatico aumenta il rischio che i beni costruiti diventino inutilizzati. Il cambiamento climatico mette a rischio gli asset immobiliari residenziali per un valore di 16 trilioni di dollari e di 5 trilioni di dollari per il commercio globale risorse. Mentre ci basiamo sui successi della “City, Regions and Built Environment Day” alla Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, COP26, nel 2021 e continuiamo a sostenere l'azione per il clima verso la COP27, i leader devono cogliere l’opportunità di sfruttate l'ambiente edificato per decarbonizzare le nostre economie e fornire vantaggi socio-economici a coloro che ne hanno più bisogno. Ecco perché in questa World Green Building Week la nostra campagna #BuildingforEveryone sta riportando le persone al centro dell'ambiente costruito. Tra il 12 e il 16 settembre, invitiamo la nostra comunità globale a intraprendere un'azione urgente per accelerare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'ONU e l'edilizia sostenibile ambienti per tutti, ovunque.

 I tre temi di #BuildingforEveryone evidenziano come l'ambiente costruito possa supportare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite 

Costruire per il pianeta
La crisi climatica è anche una crisi sanitaria globale. A meno che non adottiamo misure urgenti per ridurre la crisi climatico ora, la salute di milioni di persone sarà influenzata negativamente dall'aumento delle temperature, le malattie infettive si diffonderanno più velocemente e sarà più difficile coltivare il cibo di cui abbiamo bisogno per vivere in modo sano.

Costruire per le comunità
1,6 miliardi di persone non avranno accesso a un alloggio sicuro e adeguato entro il 2025. Per combattere la crisi globale del costo della vita, dobbiamo agire ora con urgenza per gli alloggi inadeguati e inaccessibili e migliorare l'equità, la produttività economica e la sostenibilità ambientale.

Costruire per le economie
Gli ambienti costruiti sostenibili rafforzano la risorsa più importante delle nostre economie: la natura.

L'accelerazione di un'economia più circolare e rigenerativa creerà nuovi posti di lavoro e un risparmio sulle bollette energetiche. Dobbiamo agire ora con urgenza per far progredire economie più produttive e resilienti per le nostre comunità e il nostro pianeta.