/documents/20182/589566/img_sito-news_2csdklnckldncvde.png/4bd0905b-bb57-4bf2-a27c-366849eb46ac?t=1542284995187
12 nov 2018

Nuova green session del Chapter Lombardia | 28 novembre - Milano

La Sfida della Qualità dell’Ambiente Interno negli Spazi da Vivere – 28 novembre 2018.
Tecnologie e soluzioni green building per migliorare il benessere delle persone

Il Chapter Lombardia di GBC Italia, in collaborazione con UL, organizzazione globale indipendente che si occupa di scienza della sicurezza dal 1894, propone una nuova green session sul tema della qualità dell’ambiente interno negli spazi abitati.

L’evento  si pone come obiettivo quello di offrire un momento di aggiornamento e riflessione su come inquinamento, cambiamenti climatici, nuovi stili di vita abbiano contribuito a fare crescere l’attenzione sulla qualità ambientale interna. Rimettere al centro la persona negli spazi da vivere per migliorare il benessere degli occupanti ha riflessi significativi sulla produttività e sulla qualità della vita di aziende e famiglie. Questi aspetti sono da tenere in considerazione non solo nella progettazione dell’edificio, ma anche nelle fasi di sviluppo del prodotto che andrà ad essere impiegato nell’edificio.

La nuova green session, a partire dai rischi dovuti a scelte di materiali e impianti non adeguati, metterà a fuoco l’evoluzione delle soluzioni tecniche per riuscire a massimizzare il benessere ed il confort degli occupanti sia in edifici terziari che residenziali.

Media Partner: WOW! Ways of Working – Montly Interactive Web Magazine

Data – Mercoledì 28 novembre, 2018

Orario – 14:45 – 18:45, incluso aperitivo di networking finale

Location:- Copernico Milano Centrale- Via Copernico 38- Sala Teatro – Piano Terra

Partecipazione Gratuita.

Clicca qui per la registrazione

Scarica il programma completo

Continua a Leggere »


 /documents/20182/589566/Passivhaus.png/c3717a1e-97c0-460c-ac5b-acc90a402158?t=1541675845015
08 nov 2018

Città resilienti: una responsabilità sociale | 6^ Conferenza Passivhaus

A Riva del Garda (TN) il 24 novembre si accendono i riflettori della 6^ Conferenza Nazionale Passivhaus, che gode del patrocinio di GBC Italia.

Tra i relatori della conferenza ci sarà anche il nostro direttore Marco Caffi e la prima volta quest'anno, un testimonial d’eccezione: Neri Marcorè, ambasciatore della rigenerazione urbana e sociale nel mondo.

Le politiche europee al 2030 prevedono la necessità di ridurre le emissioni agendo proprio sugli edifici, complici insieme ai trasporti, dell’inquinamento del nostro Pianeta.  La riqualificazione energetica e la costruzione di edifici a basso consumo e impatto ambientale è diventata una priorità per le amministrazioni, le imprese, i committenti in Italia. PASSIVHAUS risulta la via più semplice ed economicamente più vantaggiosa per arrivare a edifici ad energia quasi zero.


La 6^ Conferenza Nazionale PASSIVHAUS riaccende il dibattito sull’impegno verso una sostenibilità e responsabilità sociale in materia di edifici ma anche su scala urbana. L’evento di networking è in programma sabato 24 novembre a partire dalle ore 9:30 presso il Centro Fiere Congressi Riva del Garda, in provincia di Trento.

Passivhaus con 25 anni di storia alle spalle si proietta verso un utilizzo ancora più importante in Italia rafforzato dalla pubblicazione del Masterpiece “Passivhaus” di Francesco Nesi, da acquistare per chi vorrà direttamente alla Conferenza.
Quattro i talk principali della giornata: le azioni virtuose su scala urbana, la sfida della progettazione multidisciplinare, i modelli internazionali di sviluppo sostenibile a confronto, Passivhaus..in pratica. Discutono e intervengono top player dall’Italia e del mercato europeo.

Scarica il programma completo.

NERI MARCORÈ: UN TESTIMONIAL SIMBOLO DELLA “RIGENERAZIONE”
La 6^ Conferenza Nazionale Passivhaus si arricchisce quest’anno di un ospite speciale: l’attore e conduttore televisivo marchigiano Neri Marcorè. “La sostenibilità non è un problema da risolvere” - ha dichiarato Marcorè al recente Festival dello Sviluppo sostenibile di Parma “ma un’opportunità per tutti”. Sul palco l’artista aprirà una riflessione sui cambiamenti climatici, sul rapporto tra uomo e natura. Un attore con la sostenibilità nel cuore, noto per aver ideato RisorgiMarche, il festival musicale per la rinascita delle comunità e dei territori marchigiani colpite dal sisma.

PASSIVHAUS: CRESCONO LE “BEST PRACTICE” IN ITALIA
La 6^ Conferenza Nazionale PASSIVHAUS diffonderà i progetti più significativi, dal nord al sud Italia, capaci in questi ultimi anni di dare slancio e sviluppo al territorio e di creare una coscienza più consapevole. Protagonisti saranno gli attori dell’edilizia sostenibile che racconteranno e motiveranno la scelta e i risultati performanti ottenuti grazie a PASSIVHAUS.
La buona notizia è che in Italia aumentano gli edifici a basso consumo, tra innovazione, comfort abitativo e risparmio energetico, tornando a due concetti chiave: la green economy e la transizione energetica delle città, con uno sguardo al recepimento della direttiva europea 2018/844/UE.  

PASSIVHAUS TOUR: LA NOVITÁ DELL’EDIZIONE 2018
Trento non è solo la cornice della 6^ Conferenza Nazionale Passivhaus ma è il quartier generale dell’Istituto ZEPHIR PASSIVHAUS Italia, fondato nel 2011 a Pergine Valsugana (TN). La provincia di Trento è inoltre quella con il più alto numero di edifici, residenziali e non residenziali, certificati PASSIVHAUS.
Per vivere a 360 gradi l’esperienza di comfort abitativo, sarà possibile prendere parte al tour in pullman, dedicato agli smart building nei dintorni di Trento. Una novità esclusiva quella del “Passivhaus Tour” con visite guidate da esperti che riguarderanno: l’Eco Hotel Bonapace di Nago Torbole, primo hotel Passivhaus di Italia, l’asilo nido sovracomunale di Civezzano e Fornace, il Centro di Aggregazione Giovanile “La Provvidenza” di Pergine Valsugana, lo Studio Gadler edificio per uffici.
L’obiettivo della Conferenza Nazionale Passivhaus è ampliare e condividere conoscenze, costruire una rete di professionisti della filiera a tutela del patrimonio abitativo, tracciando con l’aiuto di top player e divulgatori lo scenario culturale, ambientale ed economico in cui saremo chiamati ad agire.

Acquista il biglietto della 6^ Conferenza Nazionale PASSIVHAUS.

INFO UTILI
Anche quest’anno l’organizzazione riconferma alcune scelte green: dal gadget ecologico all’utilizzo di materiali riciclati e riciclabili, all’accordo di sostenibilità solidale siglato con il Banco Alimentare, per contribuire alla lotta contro gli sprechi di cibo.
La Conferenza Nazionale Passivhaus, per la sua valenza formativa, è valida per l’attribuzione dei crediti ai professionisti: Architetti (7CFP), Geometri (3CFP), Periti Industriali (7CFP), Passivhaus (8CFP).
 

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/68247/levels_ita.jpg/aaa79901-48e0-45d3-b2a0-bda4a39c6604?t=1510222540372
29 ott 2018

Conferenza UE: Level(s) | Bringing Buildings into the Circular Economy

La Commissione Europea organizza il 18 dicembre a Bruxelles una conferenza per sensibilizzare il settore dell’edilizia verso una economia circolare. Molti passi sono già stati fatti nella direzione della sostenibilità, ma la trasformazione del settore deve accelerare se l'Europa intende arrivare a un'economia circolare e raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni, l'efficienza nell'utilizzo delle risorse e il potenziale socio-economico del settore.

La conferenza approfondirà come Level(s), il nuovo quadro di riferimento per la sostenibilità delle costruzioni della Commissione europea, che mira a fornire i parametri per le future politiche del settore, potrà supportare questa trasformazione in tutta Europa,

Level(s) punta a essere un sistema di riferimento europeo per il miglioramento delle prestazioni degli edifici in sei aree: emissioni del ciclo di vita, efficienza delle risorse, uso dell'acqua, salute e comfort, resilienza e adattamento, costi e valore. Ci sono oltre 130 progetti in 21 paesi che stanno testando Level(s).

Partecipa anche tu alla conferenza per entrare nel network della comunità che si occupa di delineare le politiche future del settore edile nella UE e ascolta le voci dei leader di mercato, tra cui:

-Karmenu Vella - Commissario europeo per l'ambiente, la pesca e gli affari marittimi
-Lars Ostenfeld Riemann, direttore esecutivo, edifici, Ramboll
-Cees van der Spek, direttore degli affari pubblici e delle relazioni internazionali, OVG Real Estate
-Derk Welling, Senior Responsible Investment & Governance Specialist, APG Asset Management

I partecipanti ascolteranno anche le testimonianze di coloro che stanno testando Level(s) su progetti in tutta Europa. Verranno condivise le loro esperienze nello sperimentare Level(s) sui loro progetti. Inoltre, i rappresentanti delle principali associazioni di Bruxelles del settore dell'edilizia e del settore immobiliare discuteranno del ruolo di Level(s) nel disegnare la futura politica dell'UE per gli edifici sostenibili.

Questa conferenza è aperta a tutti gli stakeholder interessati a Level(s) e non è limitata solo a coloro che stanno sperimentando questo strumento.

Per maggiori informazioni e registrarsi all'evento cliccca qui

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/547681/gbc-keyenergy.jpg/3434ad5a-6344-49eb-8d88-4aca829996c2?t=1540476726747
25 ott 2018

GBC Italia a Ecomondo | Efficientamento degli edifici esistenti

GBC Italia sarà presente e protagonista di alcuni importanti appuntamenti dell'edizione 2018 di Ecomondo.

Mercoledì 7 Novembre nel panel Nuovi modelli organizzativi per le filiere industriali (clicca qui per il programma completo), parleremo di come gli schemi di organizzazione industriale delle filiere di produzione possano divenire una straordinaria opportunità di sviluppo per settori come l'edilizia nei quali il recupero e la valorizzazione dei materiali impiegati è ancora difficoltosa e incontra ostacoli tecnici ed economici. 

Giovedì 8 novembre GBC Italia organizza il convegno dal titolo Efficientamento edifici esistenti, per discutere sul tema della riqualificazione profonda degli edifici come opportunità per un rilancio del settore. Affinché tale potenziale sia sfruttato per produrre benefici di lungo periodo sarebbe necessario che:

  • La riqualificazione energetica degli edifici sia lo spunto per una più profonda trasformazione dell’intero patrimonio immobiliare del paese mediante:
  • L’incentivazione della deep-renovation integri gli interventi energetici con quelli strutturali e di salubrità degli ambienti
  • L’innovazione del settore sia favorita mediante l’industrializzazione delle tecniche di riqualificazione con la conseguente riduzione dei tempi e costi degli interventi.

 

Gli obiettivi di deep-renovation richiedono anche la creazione di strumenti di finanziamento evoluti rispetto alle attuali proposte, che ne garantiscano una sostenibilità economica. I meccanismi di finanziamento dovrebbero trovare le modalità per soddisfare le diverse esigenze della domanda, come ad esempio la costruzione di mutui verdi con condizioni correlate sulle performance dell’edificio, e per risolvere la criticità degli incapienti garantendo la “portabilità” delle detrazioni nei confronti del mondo bancario e delle utilities. L’incentivazione finanziaria dovrebbe essere accompagnata anche da un’adeguata semplificazione amministrativa eliminando le difficoltà che l’utente e l’operatore medio ha per accedervi.

Per investimenti di così lunga durata, e di rilevante impegno tecnico ed economico, è fondamentale attivare strumenti di controllo del raggiungimento del risultato quali:

  • I protocolli di certificazione di sostenibilità energetico-ambientale, che consentono di guidare la progettazione degli interventi integrati e misurarne l’impatto.
  • I sistemi di monitoraggio dei consumi, per verificare la costante performance nel tempo.

 

Il convegno cercherà di toccare tutti questi aspetti, mediante relazioni di attualità ed innovazione, fondamentali per una reale evoluzione ed accelerazione della deep-renovation degli edifici e della rigenerazione urbana.

PROGRAMMA

14:30 Introduzione

14:45 Daniela Bosia e Valentina Marino (Politecnico di Torino)
La valorizzazione del patrimonio edilizio esistente

15:15 Paolo Bonaretti (Amministratore delegato di Iren Smart Solution)
L’integrazione delle soluzioni come driver nelle politiche di riqualificazione del patrimonio pubblico e privato

15:45 Marco Caffi (Direttore di GBC Italia)
Gli interventi di rigenerazione urbana: dalla scala quartiere alla scala edificio. I protocolli GBC Quartieri e GBC Condominio e GBC HB come linee guida di intervento per retrofitting sostenibili

16:15 Andrea Costa (R2M Solution e coordinatore comitato tecnico EA di GBC Italia)
Le tecniche di riqualificazione profonda integrata: efficienza, sicurezza, confort e salubrità

16:45 Davide Vivaldi (Responsabile Settore Finanziamenti Privati e Small Business MPS) (TBC)
Gli strumenti finanziari innovativi per la riqualificazione profonda degli edifici esistenti

17:15 Lorenzo Balsamelli (Onleco e coordinatore protocollo GBC Condomini di GBC Italia)
Case history

DETTAGLI

Giovedì 8 Novembre 2018 | 14:30 - 18:00
Rimini Fiera, Expo Centre | Sala Gardenia Hall Est
Per maggiori informazioni e iscrizioni: clicca qui.

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/547681/Citt%C3%A0+consapevoli.JPG/42e78cad-2df9-4a19-8ce7-0c60ff36948c?t=1540218645048
22 ott 2018

Città Consapevoli | Milano, 26.10.2018

Costruire architetture e spazi urbani centrati sul benessere della persona: è questo il concetto che anima “Conscious Cities 2018”, la quarta edizione del Festival londinese che avrà Milano come ultima tappa dell’evento.


Nello spazio ibrido e multidisciplinare di Lombardini22 - quarto partner del network globale nato a Londra, con New York e Melbourne - si parlerà di Architettura, Spazi Urbani, e Neuroscienze Cognitive, sul piano economico e sociale.


L’appuntamento italiano del Festival Internazionale, il 26 ottobre, approfondirà il grande potenziale di un trend in crescita ma ancora inesplorato, con un divario sostanziale tra richiesta degli utenti e offerta di mercato. Rispondere con cura alle articolate richieste emotive di chi vive gli ambienti risulta un investimento proficuo per tutte le parti in gioco, proprietari di immobili, utenti e developers.
Uffici disegnati per aumentare la produttività e il team building, scuole che favoriscono l’apprendimento, ospedali che riducono i tempi di recupero: le neuroscienze applicate alla progettazione diventano strumento per ottenere una migliore user experience, che si traduce anche in un impatto positivo sulla spesa sanitaria per la cura del disagio psicofisico.


L’evento vedrà protagoniste diverse personalità di settore tra cui Itai Palti, fondatore del movimento “Conscious Cities”, architetto e ricercatore, per raccontare la trasformazione di spazi fisici in un’esperienza multisensoriale attraverso data analysis e nuove tecnologie.
Per approfondire l’impatto neurologico ed emotivo degli ambienti architettonici interverranno Michela Balconi, responsabile del Dipartimento di Ricerca in Neuroscienze Sociali ed Affettive, e Davide Ruzzon, Architetto e Direttore Scientifico del Master NAAD allo Iauv di Venezia, il primo nel mondo dedicato interamente alle Neuroscienze applicate alla progettazione architettonica.
Tra i relatori anche Alice Hollenstein, fondatrice dell’organizzazione Urban Psychology Consulting & Research, con base a Zurigo, concepita per supportare imprenditori edili e urbanisti in questo nuovo approccio alla progettazione.
Per discutere gli effetti negativi e psichici prodotti dalla città moderna e i fattori che devono essere presi in considerazione nel processo di pianificazione urbana interverranno il Presidente RUR (Urban Research Institute) Giuseppe Roma e Piero Pelizzaro, specializzato in resilienza urbana e Chief Resilience Officer al Comune di Milano.
Fabio Bicciato, esperto in Finanzia Etica e Cooperazione Internazionale, parlerà della necessità di investimento sostenibile nel settore immobiliare a fronte di fattori come il cambiamento climatico, le crescenti disuguaglianze sociali e i flussi di migrazione, per generare un impatto che sia incisivo a livello sociale ed ambientale.


Il confronto avverrà nella suggestiva cornice di Lombardini22, la società di progettazione italiana che nel 2013 ha introdotto per prima il dibattito in Italia attraverso il progetto culturale “Empatia degli Spazi”. Un percorso che nel 2016 ha portato, con la Direzione dello stesso Davide Ruzzon, alla fondazione di TUNED: il nuovo strumento di Lombardini22 concepito per guidare lo sviluppo del progetto architettonico in sintonia con le attese emozionali delle persone che li abitano.

 

Scarica qui il programma degli interventi.

La partecipazione è gratuita.
Riserva il tuo posto attraverso Eventbrite
o scrivendo a eventi@lombardini22.com

 

 

Continua a Leggere »