/documents/20182/684270/gbc_news_piemonte_evento8-2.jpg/b3f1448f-aaf3-4cf5-af5c-19e606abccf4?t=1549969087940
12 feb 2019

L’edilizia sostenibile certificata per lo sviluppo immobiliare

L’8 febbraio presso la Scuola Holden di Torino si è tenuto il Convegno dal titolo: "Lo sviluppo immobiliare attraverso l’Edilizia Sostenibile Certificata".

L'evento, organizzato da ANCE Giovani Imprenditori Edili e Chapter Piemonte Gbc Italia, ha visto la partecipazione di 180 tra progettisti, imprese di costruzioni e addetti ai lavori del mondo dell’edilizia.

Regina de Albertis e Massimiliano Fadin hanno introdotto il convegno con una disamina sullo stato dell’arte dell’edilizia in Italia. L'analisi si è concentrata in particolare sui possibili scenari di sviluppo nel settore immobiliare e l’accento è stato posto sull'importanza dell'applicazione dei protocolli di sostenibilità, quali strumenti oramai imprescindibili sui nuovi progetti in grado anche di far aumentare il valore degli immobili stessi.

Daniele Guglielmino, Paolo Cresci e Daniele Russolillo si sono poi confrontati sull’utilizzo e l’applicazione dei principali strumenti operativi riferiti ai rating system di certificazione, tra cui LEED e i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

A seguire, Paola Moschini ha presentato quindi il Case Study “Vistaverde”, il primo edificio residenziale certificato LEED Silver in Piemonte. L'appuntamento ha rappresentato l'occasione per consegnare ufficialmente a SECAP Costruzioni la targa di certificazione da affiggere all’ingresso dell’edificio.

La rassegna di interventi si è quindi conclusa con un dibattito tenuto da Elisa Sirombo, Lucia Reda e Elena Capitolo sullo stato dell'arte dell'utilizzo dei CAM negli appalti pubblici. 

L'evento si è rivelato di grande successo per il Chapter Piemonte, che rilancia per il 2019 le proprie attività con l’obiettivo di ampliare la base associativa e concretizzare le strategie del GBC Italia sul territorio piemontese.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/684270/gbc-news-cellura.jpg/f55a0183-a9b0-4722-91f4-beaf5d2fdbe0?t=1549551218999
07 feb 2019

Toni Cellura si conferma segretario del Chapter Sicilia

Mercoledì 6 febbraio si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche del Chapter Sicilia.

Toni Cellura di Network di Ingegneria Ambientale S.r.l. è stato confermato segretario per altri 3 anni di mandato e Miriam Pace di Plastica Alfa Vicesegretario.

La sede del chapter rimane invariata presso:
Network di Ingegneria Ambientale S.r.l.
Via Mazzini 110
92027 Licata (AG)
 

Congratulazioni e buon lavoro!

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/684270/gbc-news-irti.jpg/8b19bcf1-f2e2-44b4-851d-428f45440b90?t=1549551233166
07 feb 2019

Mauro Irti nuovo segretario del Chapter Abruzzo - Molise

Diamo il benvenuto al nuovo segretario del Chapter Abruzzo - Molise Mauro Irti di COAF Srl che rimarrà in carica per i prossimi 3 anni.

Il Chapter Abruzzo Molise si è riunito il 6 febbraio per eleggere il nuovo segretario e rinnovare le cariche del direttivo che ora sono così composte:

  • Mauro Irti (COAF), Segretario
  • Gianluca Mezzanotte (Landbau), Vicesegretario
  • Domenico Rapagnani (Promedia), Consigliere del Direttivo
  • Eleonora Sablone (Asdea), Consigliere del Direttivo


Ringraziamo il segretario uscente Eleonora Sablone per il prezioso lavoro svolto con passione sul territorio, che continua nella carica di Consigliere Esecutivo di GBC Italia.

La sede del Chapter sarà presso la sede operativa di Landbau a Pescara.

Un caloroso augurio di buon lavoro a tutta la nuova squadra!

Continua a Leggere »


 /documents/20182/684270/gbc_seminario_veneziamestre.jpg/7c4c7d41-6c7c-4523-b4c7-b1cfcf02e5d3?t=1549363221679
05 feb 2019

Appalti verdi a Venezia| Rigenerazione urbana & edilizia sostenibile

La Camera di Commercio di Venezia Rovigo, in vista dell’uscita del bando di gara per la realizzazione dell’edificio che ospiterà la nuova sede dell’Ente in via Torino a Mestre, promuove, in collaborazione con Green Building Council Italia e Ufficio Unico Regionale Ambiente un Seminario sui temi della rigenerazione urbana e dell’edilizia sostenibile.

L’evento, che si terrà giovedì 14 febbraio presso il Campus Scientifico Università Ca' Foscari (Venezia Mestre), si configura come un momento di condivisione con gli attori della filiera e le categorie economiche del territorio del percorso adottato dall’Ente per la realizzazione di un edificio innovativo e sostenibile, conforme ai Criteri Ambientali Minimi in Edilizia (CAM Edilizia) del Ministero dell’Ambiente e all’iter di certificazione energetico ambientale secondo il protocollo internazionale LEED BD+C.

Il Seminario rientra nel percorso di sensibilizzazione e formazione territoriale sulle tematiche e le normative ambientali della Camera di Commercio. Un’occasione per discutere con imprese, professionisti ed organismi aderenti al Venetian Green Building Cluster (R.I.R. VeGBC) delle opportunità e tendenze nel mercato dell’edilizia e nel settore delle costruzioni, in cui è riconosciuto in modo sempre più netto il ruolo della sostenibilità ambientale ed energetica nella creazione di valore per la filiera di riferimento in materia di edifici, ma anche su scala urbana.


DETTAGLI DELL'EVENTO

Mercoledì, 14 febbraio | 14.30 – 18.30
Sala conferenze Zanetto, Campus Scientifico Università Ca' Foscari
Via Torino 155, Venezia Mestre 

Per iscriverti all'evento, clicca qui. Scarica qui il programma dell'evento.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/653575/gbc_ferrara_news_report.jpg/1b3a7671-51e3-4709-a620-cd70f1cad2d5?t=1548946832980
31 gen 2019

Patrimonio storico e sostenibilità | Il workshop di Ferrara

Green Building Council Italia con il Comune di Ferrara e UNESCO (Ufficio Regionale per la Scienza e la Cultura in Europa), in collaborazione con RemTech Expo, hanno organizzato lo scorso dicembre un workshop internazionale di 3 giorni incentrato sugli strumenti energetico ambientali per la governance sostenibile del patrimonio storico.

L’evento, dal titolo Innovative Energy-Environmental tools for Sustainable Energy Governance in Built Heritage si è tenuto dall’11 al 13 dicembre 2018 presso due tra i più prestigiosi edifici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale.

Il Comune di Ferrara da anni sta lavorando sul tema della sostenibilità, declinandola in particolare sui temi del patrimonio storico culturale, essendo gran parte del territorio comunale riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco (dal 1995). Green Building Council Italia e il Comune di Ferrara hanno sottoscritto nel 2014 un’intesa per avviare attività di sperimentazione applicata sul tema della sostenibilità edilizia e urbana. GBC Italia ha promosso e realizzato il protocollo GBC Historic Building™ per far dialogare i criteri di sostenibilità dello standard LEED® e il vasto patrimonio di conoscenze proprie del mondo del restauro nel quale l’Italia ricopre ruoli di eccellenza.

Il workshop, nelle tre giornate di lavoro, si è strutturato in sessioni integrate. Nella prima giornata sono stati introdotti i principi e le pratiche di governance per quanto riguarda l’energia sostenibile, con la presentazione di alcune soluzioni energetiche e geotermiche particolarmente avanzate e innovative, applicate agli edifici storici sviluppate dal progetto Cheap-GSHPs. Nella medesima giornata è stato inoltre, presentato nello specifico un nuovo strumento di supporto decisionale, Decision Support System (DSS), al servizio dei decision makers e investitori che vogliano valutare l’opportunità di utlizzare sistemi energetici basati su installazioni geotermiche di superficie.
Nella seconda giornata, è stato presentato lo stato dell’arte in ambito di certificazione ambientale ed energetica per gli edifici storici tramite il protocollo GBC Historic Building™ e sono stati presentati alcuni casi esemplari di livello mondiale tra cui Cà Foscari a Venezia, l’Oficina del Historiador de l’Habana Vieja a Cuba, l’Ospedale Sant’Agostino di Modena. Nella terza e ultima giornata, si è parlato prevalentemente dell’importanza di potenziare il dialogo tra pubblico e privato per migliorare l’impatto economico dei territori.

L’evento è stato moderato e animato da Giuliano Dall’O’ e Marco Mari (presidente e vice-presidente di GBC Italia). Sono intervenuti Tiziano Tagliani e Roberta Fusari (Sindaco e Assessore all’urbanistica del Comune di Ferrara), Alfredo Pini (Ispra), Maria Adelaide Ricciardi (MiBAC), Silvano Falocco (Fondazione Ecosistemi), Alessandro Bozzetti (Assorestauro), Filippo Parisini e Silvia Paparella (per Salone del Restauro e Remtech di Ferrara Fiere Congressi), Angela Ugatti (provincia di Ferrara), Natascia Frasson (Comune di Ferrara).

Durante la tre giorni, sono state avviate importanti collaborazioni, tra le quali la firma dell’accordo tra GBC Italia e il Clust-ER Edilizia e Costruzioni rappresentato dal Presidente Marcello Balzani alla presenza di Marcello Capucci (dirigente servizi di qualità urbana e politiche abitative della Regione Emilia Romagna), annunciati ulteriori importanti accordi alla firma di GBC Italia con l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e con il Ministero dei Beni Culturali (MIBAC).
Sono stati fatti inoltre ulteriori rilevanti annunci come ad esempio quello del processo di internazionalizzazione del protocollo energetico-ambientale realizzato da GBC Italia, GBC Historic Building™, riconosciuto internazionalmente come strumento innovativo e alla cui definizione e utilizzo a livello mondiale contribuiranno il World Green Building Council e dal U.S. Green Building Council, come dichiarato in un videomessaggio dal suo presidente Mahesh Ramanujam.

La conferenza si è chiusa con la comunicazione degli edifici che a Ferrara hanno avviato il percorso di certificazione con il protocollo GBC Historic Building™, tra i quali il Castello Estense, e le visite guidate presso due edifici, il MEIS (già certificato GBC Historic Building™, livello ORO) e Palazzo Gulinelli, in corso di certificazione, interventi che rappresentano l’eccellenza internazionale in fatto di restauro sostenibile.

I siti designati dall’UNESCO, come Ferrara, “Città del Rinascimento e ed il suo delta del Po”, hanno le potenzialità per esibirsi come veri e propri laboratori per la condivisione e la moltiplicazione di buone pratiche, allo scopo di testare e di implementare soluzioni e idee innovative, in grado di ispirare cambiamenti concreti nelle politiche, nella pianificazione e nell’adozione di tecnologie sostenibili.

L’evento realizzato nella città estense ha posto le basi per un percorso in cui le prossime importanti tappe saranno l’evento realizzato da UNESCO e GBC Italia che si terrà il 22 e 23 maggio a Venezia e un nuovo appuntamento a Ferrara con il Salone del Restauro previsto a settembre dal 18 al 20, in parallelo a RemTech Expo.

Continua a Leggere »