23 mag 2018

Savona, prima città certificata LEED in Europa.

Lo annuncia USGBC, che ha introdotto LEED for Cities, il nuovo sistema di certificazione per la sostenibilità, la pianificazione e il benessere sociale delle città.

Il Green Building Council statunitense (USGBC) e il Green Business Certification Inc. (GBCI), l’organizzazione che certifica i progetti LEED a livello globale, hanno annunciato che Savona è la prima città certificata LEED in Europa. Savona ha ottenuto il livello Gold del programma LEED for Cities di USGBC.

LEED for Cities è un sistema di certificazione che si occupa della pianificazione, della crescita e degli interventi di sviluppo delle città, con l’obiettivo di migliorare la vita dei cittadini di tutto il mondo. Il programma combina la sostenibilità ambientale e gli aspetti di benessere sociale con le analisi a livello comunale, facendo riferimento al protocollo LEED, il sistema di certificazione più diffuso al mondo per i green building.

“Siamo orgogliosi di essere la prima città europea certificata LEED,” ha dichiarato il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio. “Il nostro impegno è volto a creare un ambiente urbano sostenibile e resiliente e una società sicura ed equa. Crediamo che LEED for Cities sia uno strumento utile per accrescere la consapevolezza delle prestazioni effettive e dei risultati futuri delle città e supportare i responsabili politici.”

LEED for Cities fornisce alle città un quadro per misurare e gestire le prestazioni del consumo idrico, dell’utilizzo di energia, il benessere sociale, la produzione di rifiuti e la valutazione della fruibilità dei servizi di trasporto pubblico.

La politica energetica di Savona intende prendere spunto dal modello virtuoso dell’Università di Genova, Campus universitario di Savona, che ha sviluppato la Smart Polygeneration Microgrid (SPM) in combinazione con lo Smart Energy Building, un sistema intelligente in grado di gestire in modo efficiente l’energia prodotta internamente, bilanciando generazione e carichi, con conseguenti risparmi economici e riducendo l’impatto ambientale dal punto di vista delle emissioni di CO2. Si tratta di strumenti molto importanti a disposizione degli amministratori della città, che ne guidano la trasformazione verso un centro urbano a basso impatto ambientale.

Relativamente al benessere sociale, la città ha dimostrato di garantire sicurezza e salute ai suoi cittadini, grazie ai parametri di alta qualità dell’aria, che dimostrano l’assenza di condizioni di rischio per i gruppi più vulnerabili della popolazione, attuando azioni per mitigare gli inquinamenti urbani. Inoltre, la polizia locale ha evidenziato che il livello di criminalità in città è vicino allo zero, aspetto che rende Savona una città sicura e vivibile, senza particolari emergenze sociali.

“Nella visione di GBCI Europe e USGBC, nel giro di una generazione gli edifici e la società saranno in grado di rigenerarsi e di mantenere la salute e la vitalità di ogni essere vivente,” ha dichiarato Kay Killmann, managing director di GBCI Europe. “E sappiamo che per realizzare un futuro sostenibile per tutti, la prossima generazione dell’edilizia sostenibile deve concentrarsi sullo sviluppo di città intelligenti e comunità resilienti. Savona è ora la prima città LEED in Europa e, in quanto tale, sostiene politiche di sviluppo sull’uguaglianza, la sicurezza e la salute; mette in moto piattaforme interoperabili e tecnologie avanzate che migliorano le prestazioni della città; e nella pianificazione, la gestione e lo sviluppo urbani tiene conto di concetti come il benessere sociale.”

Oggigiorno le città devono affrontare molte sfide: i cittadini chiedono maggiore trasparenza e informazioni sui luoghi in cui vivono, lavorano, imparano e giocano. Ora più che mai, i governi locali sono laboratori di innovazione e sono impegnati nella ricerca di soluzioni innovative per i problemi sociali”.

Le città che perseguono la certificazione LEED sono valutate su 14 parametri, tra cui l’energia, i rifiuti, l’acqua, i trasporti, l’istruzione, la salute, la sicurezza e l’equità sociale. Le città inviano i dati utilizzando Arc, la piattaforma online che registra le performance e genera un punteggio di prestazioni compreso tra 0 e 100, riflettendo così i risultati delle strategie adottate. Savona ora si unisce ad altre città certificate LEED, come Washington D.C. e Phoenix in Arizona.

Negli ultimi anni nel mercato europeo si è assistito a una grande crescita del mercato dei green building. Lo scorso aprile, USGBC ha organizzato Greenbuild Europe a Berlino. Nel 2017 USGBC ha anche lanciato GBCI Europe per facilitare la crescita e il sostegno degli altri programmi di sostenibilità di LEED e GBCI. GBCI Europe offre un supporto locale e diretto ai clienti e migliora l’accesso ai programmi e alle risorse di sostenibilità di GBCI.

“La valutazione della sostenibilità degli edifici sta facendo degli importanti salti di qualità e di scala,” sostiene Giuliano Dall’Ò, Presidente di GBC Italia. “Il passaggio da protocolli che riguardano gli edifici a protocolli che riguardano le comunità era già stato avviato con il protocollo LEED for Neighborhood Development. Con il protocollo LEED for Cities tuttavia abbiamo notato una vera accelerazione e siamo veramente orgogliosi che una delle prime città certificate a scala mondiale, e la prima città europea, sia una città italiana: Savona. Un ringraziamento particolare va alla sindaca Ilaria Caprioglio che grazie alla sua determinazione ha dimostrato come sia possibile realizzare dei progetti che sembrano impossibili: un esempio concreto di buona politica”.

“Credo fermamente che la sostenibilità sia il pilastro principale per costruire un nuovo modello di sviluppo per i nostri territori, includendo il turismo, la Green e Blue Economy, le industrie hi-tech / hi-skills e la salute, il benessere e le attività sportive,” ha affermato il prof. Federico Delfino, Presidente dell’Università di Genova, Campus di Savona.

“Siamo molto felici che la città di Savona abbia ottenuto questo significativo riconoscimento,” ha dichiarato Neil Palomba, Managing Director di Costa Crociere. “La scelta di lavorare in maniera strutturata sulle performance ambientali e sociali è perfettamente in linea con la nostra strategia di sostenibilità e di relazione con il territorio, focalizzata sulla creazione di valore condiviso. Il Protocollo d’Intesa siglato con la città, l’home port di Costa, va esattamente in questa direzione. La certificazione LEED® for Cities sarà un ulteriore stimolo per realizzare insieme progetti che supportino la crescita e lo sviluppo sostenibile della città.”

Fonte: usgbc.org

 



22 mag 2018

REbuild | Energia: la leva per passare ad innovazioni su larga scala

Non mancano, anche in Italia, casi di interventi in grado di raggiungere ambiziosi obiettivi di innovazione e decarbonizzazione. Ma come passare alla larga scala? L’energia, come dimostrato da Energiesprong e da numerose esperienze internazionali, può rappresentare una leva per raggiungere una scala esponenzialmente maggiore, anche in condizioni di incentivi minori degli attuali. Come si può fare in Italia? Se ne parlerà a REbuild il 30 maggio, in una sessione che in cui si analizzeranno sia i nuovi ruoli che giocheranno le utility, sia i nuovi strumenti low cost e le tecnologie a disposizione degli operatori per raggiungere risultati importanti.

ENERGIA: LA LEVA PER PASSARE A LARGA SCALA 

30 maggio dalle ore 11.00 alle ore 12.00

INTRODUCE e MODERA

Marco Caffi, Direttore - GBC Italia

INTERVENTI

Andrea Costa, Co-Founder and Managing Partner - R2M Solution
Bruno Bellò, Fondatore - Clivet SpA
Paolo Quaini, Responsabile Servizi Energetici e Ambientali - Edison S.p.A. 



21 mag 2018

Strumenti finanziari. Il nuovo presente della riqualificazione energetica

Venerdì 8 giugno, in occasione della manifestazione fieristica internazionale annuale Research to Business R2B 2018, si terrà una tavola rotonda dal titolo Strumenti finanziari: il nuovo presente della riqualificazione energetica. Il convegno si terrà dalle 11.00 alle 13.00 presso la Fiera di Bologna, in sala Allemanda.

L'evento è focalizzato sul tema degli strumenti finanziari come leva fondamentale per la riqualificazione energetica degli edifici e, quindi, come strumento di rilancio della sostenibilità. La tavola rotonda vedrà coinvolti esponenti provenienti dal mondo finanziario, da enti pubblici e da associazioni private, tra i quali anche il nostro vice presidente Marco Mari.

Obiettivo del convegno è presentare le azioni innovative sul tema della finanza per la riqualificazione attive in Emilia-Romagna, nell'ambito dei seguenti focus tematici:

  • L'efficienza energetica come canale di accesso al mondo del credito: i "mutui verdi" come esempio di strumento win-win
  • Riprogettare il costruito: quando la riqualificazione aumenta il valore immobiliare
  • Cogliere le opportunità offerte dall'Europa: la sperimentazione di nuovi strumenti finanziari per l'efficientamento energetico.

Per maggiori informazioni, consulta l'agenda dell'evento: clicca qui.



18 mag 2018

Al via il Premio Sviluppo Sostenibile 2018

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile di cui facciamo parte, in collaborazione con Ecomondo nostro socio, dà il via alla Decima Edizione del Premio per lo Sviluppo Sostenibile.
 
Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che raggiungono rilevanti risultati ambientali, con iniziative innovative, buone possibilità di diffusione e positivi risultati economici e occupazionali.
 
30 fra le imprese partecipanti verranno segnalate con una targa di riconoscimento e, fra queste, tre verranno premiate con il "Primo Premio per lo sviluppo sostenibile 2018" per il rispettivo settore.
 
Per l’anno 2018, il Premio riguarderà imprese dei seguenti settori:
- Rifiuti e risorse
- Edilizia sostenibile
- Energia da fonti rinnovabili

 
Sul sito del Premio è possibile consultare tutte le edizioni precedenti e sono disponibili i materiali per l'adesione al bando che per comodità vi riportiamo anche qui di seguito:


Scheda di adesione | Link

Regolamento | Link


La partecipazione al Premio è gratuita, basta compilare la scheda di adesione e inviarla via e-mail all'indirizzo info@premiosvilupposostenibile.org o parasacchi@susdef.it, entro il 30 Giugno 2018.
 
La premiazione avverrà a Rimini, nella hall centrale della Fiera, in occasione di Ecomondo, il giorno 8 novembre 2018.



17 mag 2018

Al via il Festival italiano dello sviluppo Sostenibile: le iniziative di GBC Italia

Un Festival lungo 17 giorni, tanti quanti sono gli Obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030 dell’Onu, con oltre 600 eventi su tutto il territorio nazionale tra convegni, dibattiti, presentazioni di libri, mostre, proiezioni di film, visite guidate, flashmob e molti altri appuntamenti che coinvolgeranno il mondo dell’economia, dell’impegno sociale, della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dello sport. Dal 22 maggio al 7 giugno è in programma la seconda edizione del Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile, un’iniziativa unica nel panorama mondiale organizzata dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). Con i suoi 200 aderenti, tra cui anche GBC Italia, l’ASviS rappresenta la più grande rete della società civile mai creata in Italia e ha lo scopo di diffondere la cultura della sostenibilità e far conoscere i 17 Sustainable Development Goals.

“Senza di te lo sviluppo sostenibile non c’è” è lo slogan di quest’anno per rimarcare la volontà di coinvolgere anche i non addetti ai lavori, coinvolgendo e sensibilizzando fasce sempre più ampie della popolazione - attraverso una vera e propria chiamata all’azione - sulle sfide del nostro tempo: dalla povertà al lavoro, dall’educazione alle disuguaglianze, fino all’energia, le infrastrutture, la cooperazione internazionale, l’ambiente, le città e l’innovazione.

GBC Italia all’interno del Festival organizza in collaborazione con Città Metropolitana di Milano la tavola rotonda: Sustainable Cities and Communities. Protocolli green building per trainare il cambiamento del Real Estate, dove ospiti autorevoli dell’edilizia sostenibile italiana si confronteranno su casi studio esemplari, nuovi protocolli e tecnologie innovative per creare città e comunità sostenibili.

Tra le attività dei gironi precedenti al Festival anche il Green Apple Day of Service, un'iniziativa per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Il 15 e 16 maggio scorsi ben 7 scuole del centro Italia hanno lavorato sul tema dell’acqua come risorsa e bene da non sprecare.

Per consultare il programma completo degli eventi del Festival: festivalsvilupposostenibile.it