Salta al contenuto


 /documents/20182/547681/gbc_news_bim4ren.jpg/1e133aaa-7039-4744-973e-e3c2bf8fdc58?t=1541001305109
31 ott 2018

Strumenti BIM per interventi di riqualificazione energetica: il nuovo progetto Horizon 2020 BIM4REN

Con 3 milioni di imprese e 18 milioni di lavoratori, l'industria delle costruzioni rappresenta circa il 9% del PIL dell'Unione europea. Tuttavia, il settore è tra le industrie meno digitalizzate dell'economia europea. Il settore delle costruzioni è anche responsabile di circa il 40% del consumo di energia nell'UE e genera il 36% dei gas serra in Europa. In questo contesto, il progetto BIM4REN, finanziato dall'UE, che riunisce 23 partner interessati all’ambito edile sotto la guida del Centro francese di ricerca e tecnologia (RTO) Nobatek / INEF4, mira a sviluppare strumenti e servizi di Building Information Modeling (BIM) di facile utilizzo per la riqualificazione energetica di edifici esistenti. L'incontro iniziale di questo progetto quadriennale, finanziato fino a 7 milioni di euro dal programma europeo Horizon 2020, si è svolto a Bordeaux lo scorso 24-25 ottobre.
La visione del progetto è stata già presentata ad alcuni esperti BIM, professionisti della ristrutturazione ed enti pubblici in una conferenza pubblica intitolata "Digital Conference 2018 - Digitalise or die: Nuovi strumenti per il settore delle costruzioni" a cui hanno preso parte 80 persone per discutere sulla necessità di una rivoluzione digitale del settore delle costruzioni al fine di migliorare la collaborazione, la produttività e la qualità.

La trasformazione digitale sta avvenendo a un ritmo lento nel settore delle costruzioni europeo. Ciò significa un enorme divario tra le opportunità digitali teoriche e le realtà costruttiva locale. Edifici più efficienti dal punto di vista energetico richiedono metodi e strumenti innovativi e adatti ai professionisti del settore delle costruzioni, in particolare le PMI, e processi efficienti e collaborativi lungo l'intera catena di valore dell’edilizia. Per affrontare questi problemi, Il progetto "Strumenti e tecnologie basati sul BIM verso una riqualificazione veloce ed efficiente per gli edifici residenziali - BIM4REN" mira a introdurre strumenti BIM all'avanguardia e di facile utilizzo a supporto di processi di riqualificazione energetica, investendo in particolare sui risultati di tre siti pilota (Parigi, San Sebastian e Venezia) che forniranno dati reali per valutare le prestazioni delle innovazioni BIM4REN.

Il BIM è troppo spesso percepito come una raccolta di strumenti e metodi di lavoro complessi che richiedono diverse settimane di lungo addestramento, spesso inaccessibile alle piccole imprese dal punto di vista finanziario e pratico. La partnership BIM4REN mira a sfruttare appieno la tecnologia BIM per migliorare l'efficienza energetica in situazioni di ristrutturazione e riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, con particolare attenzione alla microedilizia e alle piccole e medie imprese. RTO di prim'ordine attivi nel settore delle costruzioni (Nobatek, CSTB, Tecnalia, TNO e Fraunhofer ISE)  lavoreranno a fianco di importanti attori industriali (EDF, CMB CarpiATI Project), Università (Aachen University e Vilnius University), aziende di R&S (R2M Solution, COMET e Ekodenge), fornitori di tecnologie (IES, EnerBIM, WiseBIM, VRM e AEC3), PMI (Kursaal e Termoline), un'organizzazione Social Housing (Logirep), l’associazione Green Building Council Italia e la Confederazione europea dei costruttori EBC, l'organizzazione europea che rappresenta micro, piccole e medie imprese dell’edilizia.

"Il nostro settore è per il 94,1% rappresentato da aziende con meno di 10 dipendenti e il 99,4% con meno di 49 dipendenti, tuttavia, mentre la trasformazione digitale del settore delle costruzioni non può essere realizzata senza le PMI, queste aziende non hanno accesso o non usano il BIM", afferma Eugenio Quintieri, segretario generale di EBC, che aggiunge:" Strumenti e metodi digitali consentono di alleggerire compiti pesanti ed evitare azioni sovrapposte, migliorare l'immagine delle nostre professioni, andare verso maggiore efficienza, più risparmio energetico e migliore comunicazione all'interno della catena del valore, purché siano finanziariamente e tecnicamente accessibili alle PMI e costituiscano un reale valore aggiunto! "

Responsabile del 40% del consumo finale di energia nell'UE, l'industria delle costruzioni deve contribuire alla decarbonizzazione dell'economia europea entro il 2050, per raggiungere gli obiettivi dell'UE di ridurre le proprie emissioni di CO2 di almeno l'80% e il suo consumo energetico del 50%. "La trasformazione digitale porta risultati in termini di produttività e consumo energetico, soprattutto avvicinando il consumo reale dell'edificio a quello previsto in fase di calcolo", aggiunge Thomas Messervey, CEO di R2M Solutions e consigliere di GBC Italia, che avverte che entro 5 o 10 anni, la trasformazione guidata dalla tecnologia digitale sarà ancora più radicale: "Oltre alle piattaforme collaborative e ai modelli digitali, dovremo imparare a lavorare con l'intelligenza artificiale, l'Internet delle cose, gli stand alone bulldozer, i gemelli digitali, i cloud, edge computing e molti altri strumenti digitali e intelligenti. "

Il BIM non dovrebbe essere considerato solo come uno strumento per creare e gestire progetti edili di alta qualità in modo più rapido ed economico, ma anche come un'opportunità significativa per ridurre il consumo di energia e le emissioni di gas serra e come il principale stimolo per una migliore collaborazione lungo l'intera catena di valore dell’edilizia. "Considerato il divario tra il modo in cui viene concepito l'uso del BIM e la realtà del suo utilizzo da parte di micro, piccole e medie imprese, dobbiamo sviluppare potenti strumenti per attrarre e coinvolgere i professionisti della costruzione nello sviluppo del BIM", conclude Antoine Dugué, il coordinatore di BIM4REN.

Infatti, BIM4REN mira a sviluppare una piattaforma di servizi collaborativi che coinvolga tutte le parti interessate lungo tutta la catena di valore, al fine di orientare i flussi di lavoro alla tecnologia digitale. In questo senso, il consorzio BIM4REN riunirà una vasta comunità di soggetti interessati all’edilizia, per attività di collegamento con enti e realtà legati a questo settore che potrebbero essere interessati ai risultati del progetto BIM4REN.

Ti invitiamo a manifestare il tuo interesse ed unirti alla community di stakeholder BIM4REN!

Per informazioni: valentina.marino@gbcitalia.org

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/68247/levels_ita.jpg/aaa79901-48e0-45d3-b2a0-bda4a39c6604?t=1510222540372
29 ott 2018

Conferenza UE: Level(s) | Bringing Buildings into the Circular Economy

La Commissione Europea organizza il 18 dicembre a Bruxelles una conferenza per sensibilizzare il settore dell’edilizia verso una economia circolare. Molti passi sono già stati fatti nella direzione della sostenibilità, ma la trasformazione del settore deve accelerare se l'Europa intende arrivare a un'economia circolare e raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni, l'efficienza nell'utilizzo delle risorse e il potenziale socio-economico del settore.

La conferenza approfondirà come Level(s), il nuovo quadro di riferimento per la sostenibilità delle costruzioni della Commissione europea, che mira a fornire i parametri per le future politiche del settore, potrà supportare questa trasformazione in tutta Europa,

Level(s) punta a essere un sistema di riferimento europeo per il miglioramento delle prestazioni degli edifici in sei aree: emissioni del ciclo di vita, efficienza delle risorse, uso dell'acqua, salute e comfort, resilienza e adattamento, costi e valore. Ci sono oltre 130 progetti in 21 paesi che stanno testando Level(s).

Partecipa anche tu alla conferenza per entrare nel network della comunità che si occupa di delineare le politiche future del settore edile nella UE e ascolta le voci dei leader di mercato, tra cui:

-Karmenu Vella - Commissario europeo per l'ambiente, la pesca e gli affari marittimi
-Lars Ostenfeld Riemann, direttore esecutivo, edifici, Ramboll
-Cees van der Spek, direttore degli affari pubblici e delle relazioni internazionali, OVG Real Estate
-Derk Welling, Senior Responsible Investment & Governance Specialist, APG Asset Management

I partecipanti ascolteranno anche le testimonianze di coloro che stanno testando Level(s) su progetti in tutta Europa. Verranno condivise le loro esperienze nello sperimentare Level(s) sui loro progetti. Inoltre, i rappresentanti delle principali associazioni di Bruxelles del settore dell'edilizia e del settore immobiliare discuteranno del ruolo di Level(s) nel disegnare la futura politica dell'UE per gli edifici sostenibili.

Questa conferenza è aperta a tutti gli stakeholder interessati a Level(s) e non è limitata solo a coloro che stanno sperimentando questo strumento.

Per maggiori informazioni e registrarsi all'evento cliccca qui

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/547681/gbc_news_daysponsor.jpg/ff2a771f-aa46-4c90-a669-aced5091af26?t=1540474954096
25 ott 2018

Fatti notare! Prendi il tuo posto verde nel mondo

GBC Italia organizza a dicembre due importanti appuntamenti per il settore dell’edilizia con ospiti di rilievo internazionale.

Perché non diventare Day Sponsor dei nostri convegni e mettere la tua azienda sotto i riflettori della trasformazione green?

12-13 dicembre | Ferrara. Due giornate all’insegna della conservazione del patrimonio italiano.

La misura della sostenibilità degli edifici storici: il protocollo GBC Historic Building®
La riqualificazione sostenibile del patrimonio storico. L’esempio della città di Ferrara e le opportunità di internazionalizzazione

14 dicembre | Milano. Roundtable con Ospiti internazionali, Pubblica Amministrazione e mondo dell’Imprenditoria
La decarbonizzazione e l’economia circolare in edilizia e nelle infrastrutture: il ruolo dei rating-system energetico-ambientali.

Ecco i vantaggi di cui potrai beneficiare diventando day sponsor dei nostri eventi a soli 1.000€:

  • Inserire il logo dell'azienda sui materiali di comunicazione previsti per l'evento: news sul sito di GBC Italia, flyer, cartella stampa, programma evento;
  • Esporre il logo dell'azienda su slideshow proiettata in occasione dell'evento in apertura e chiusura degli interventi del convegno;
  • Esporre e distribuire brochure di materiale illustrativo e promozionale dei propri servizi e prodotti, volantini e simili in quantità non superiore a 300 pezzi.

 

Sei interessato a prendere un posto di rilievo all'interno della filiera edilizia? Scrivici entro il 9 novembre! Il nostro staff penserà poi a darti tutto il supporto necessario.

Per info: eventi@gbcitalia.org

Continua a Leggere »


 /documents/20182/547681/gbc-keyenergy.jpg/3434ad5a-6344-49eb-8d88-4aca829996c2?t=1540476726747
25 ott 2018

GBC Italia a Ecomondo | Efficientamento degli edifici esistenti

GBC Italia sarà presente e protagonista di alcuni importanti appuntamenti dell'edizione 2018 di Ecomondo.

Mercoledì 7 Novembre nel panel Nuovi modelli organizzativi per le filiere industriali (clicca qui per il programma completo), parleremo di come gli schemi di organizzazione industriale delle filiere di produzione possano divenire una straordinaria opportunità di sviluppo per settori come l'edilizia nei quali il recupero e la valorizzazione dei materiali impiegati è ancora difficoltosa e incontra ostacoli tecnici ed economici. 

Giovedì 8 novembre GBC Italia organizza il convegno dal titolo Efficientamento edifici esistenti, per discutere sul tema della riqualificazione profonda degli edifici come opportunità per un rilancio del settore. Affinché tale potenziale sia sfruttato per produrre benefici di lungo periodo sarebbe necessario che:

  • La riqualificazione energetica degli edifici sia lo spunto per una più profonda trasformazione dell’intero patrimonio immobiliare del paese mediante:
  • L’incentivazione della deep-renovation integri gli interventi energetici con quelli strutturali e di salubrità degli ambienti
  • L’innovazione del settore sia favorita mediante l’industrializzazione delle tecniche di riqualificazione con la conseguente riduzione dei tempi e costi degli interventi.

 

Gli obiettivi di deep-renovation richiedono anche la creazione di strumenti di finanziamento evoluti rispetto alle attuali proposte, che ne garantiscano una sostenibilità economica. I meccanismi di finanziamento dovrebbero trovare le modalità per soddisfare le diverse esigenze della domanda, come ad esempio la costruzione di mutui verdi con condizioni correlate sulle performance dell’edificio, e per risolvere la criticità degli incapienti garantendo la “portabilità” delle detrazioni nei confronti del mondo bancario e delle utilities. L’incentivazione finanziaria dovrebbe essere accompagnata anche da un’adeguata semplificazione amministrativa eliminando le difficoltà che l’utente e l’operatore medio ha per accedervi.

Per investimenti di così lunga durata, e di rilevante impegno tecnico ed economico, è fondamentale attivare strumenti di controllo del raggiungimento del risultato quali:

  • I protocolli di certificazione di sostenibilità energetico-ambientale, che consentono di guidare la progettazione degli interventi integrati e misurarne l’impatto.
  • I sistemi di monitoraggio dei consumi, per verificare la costante performance nel tempo.

 

Il convegno cercherà di toccare tutti questi aspetti, mediante relazioni di attualità ed innovazione, fondamentali per una reale evoluzione ed accelerazione della deep-renovation degli edifici e della rigenerazione urbana.

PROGRAMMA

14:30 Introduzione

14:45 Daniela Bosia e Valentina Marino (Politecnico di Torino)
La valorizzazione del patrimonio edilizio esistente

15:15 Paolo Bonaretti (Amministratore delegato di Iren Smart Solution)
L’integrazione delle soluzioni come driver nelle politiche di riqualificazione del patrimonio pubblico e privato

15:45 Marco Caffi (Direttore di GBC Italia)
Gli interventi di rigenerazione urbana: dalla scala quartiere alla scala edificio. I protocolli GBC Quartieri e GBC Condominio e GBC HB come linee guida di intervento per retrofitting sostenibili

16:15 Andrea Costa (R2M Solution e coordinatore comitato tecnico EA di GBC Italia)
Le tecniche di riqualificazione profonda integrata: efficienza, sicurezza, confort e salubrità

16:45 Davide Vivaldi (Responsabile Settore Finanziamenti Privati e Small Business MPS) (TBC)
Gli strumenti finanziari innovativi per la riqualificazione profonda degli edifici esistenti

17:15 Lorenzo Balsamelli (Onleco e coordinatore protocollo GBC Condomini di GBC Italia)
Case history

DETTAGLI

Giovedì 8 Novembre 2018 | 14:30 - 18:00
Rimini Fiera, Expo Centre | Sala Gardenia Hall Est
Per maggiori informazioni e iscrizioni: clicca qui.

 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/547681/WhatsApp-Image-2018-10-23-at-17.52.jpg/b1fa6b84-0d7b-4664-8ba7-52b7c4eb9dcb?t=1541501864456
24 ott 2018

Alessandro Lodigiani si conferma segretario del Chapter Lombardia!
Martedì 23 ottobre 2018 si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche del Chapter Lombardia.
 
Alessandro Lodigiani di Duff & Phelps REAG SpA è stato confermato segretario per altri 3 anni di mandato.
 
La nuova squadra del direttivo del Chapter Lombardia è formata da 14 consiglieri, un mix tra nuovi ingressi e conferme, che rappresentano bene l’intera filiera del real estate. Un team giovane con tanta voglia di fare per promuovere nuove iniziative e supportare le azioni dell’associazione sul territorio. Un ringraziamento speciale va ai consiglieri che hanno lavorato nel triennio passato e un augurio di buon lavoro al nuovo direttivo in carica! 
 
Componenti del direttivo del Chapter Lombardia:
 
  1. Alessandro Lodigiani, Duff & Phelps Reag
  2. Luca Bertoni, Fabryca Società di Ingegneria
  3. Alberto Bruno, Progetto CMR
  4. Andrea Costa, R2M Solution
  5. Riccardo Diaferia, Deerns Italia
  6. Maria Elena Gasperini, Jacobs Italia
  7. Alberto Lodi, libero professionista
  8. Massimiliano Mandarini, Marchingenio
  9. Paolo Panciroli, CNA Lombardia
  10. Dante Parisi, Italcementi
  11. Giuseppe Petrelli, Synthesis
  12. Laura Rusconi Clerici, Tekne
  13. Carmen Spagnoli, Lombardini22
  14. Elena Veneziani, UL International Italia

 

La sede del Chapter Lombardia rimane invariata presso:
 
ICMQ
Istituto di Certificazione e Marchio di Qualità per Prodotti e Servizi per le Costruzioni
Via G. De Castillia, 10
20124 Milano
Continua a Leggere »