Salta al contenuto


 /documents/20182/74389/bosco+verticale+2.jpg/74e0041e-7f38-4f81-b427-b30d86aafcb3?t=1513004035046
11 dic 2017

Il green building italiano si distingue per eccellenza

Forse non tutti sanno che l'Italia è uno tra i Paesi più avanzati del G20 per quanto riguarda le tecnologie, i servizi e la gestione dell'energia e dell'ambiente.


In Italia il mercato dell'edilizia sostenibile continua ad assorbire grosse quote di mercato raddoppiando ogni tre anni, come avviene per il trend globale. Oggi contiamo più di 6 miliardi di valore in opere che seguono i protocolli energetico ambientale e, anche se siamo ancora lontani dai 3 miliardi di metri quadri certificati globalmente, stiamo crescendo a ritmo costante.


Questa crescita è guidata da un lato dai requisiti normativi sempre più stringenti di riduzione delle emissioni di CO2  e dalle direttive dei Green Public Procurement introdotte dal Ministero per l'Ambiente italiano con i Criteri Ambientali Minimi per l’Edilizia (CAM Edilizia); dall'altro lato da una sempre maggiore adozione di schemi di certificazione volontari come LEED-GBC che garantiscono di vivere in un ambiente costruito più sostenibile e sano. Questa spinta  ha portato ad un corrispondente aumento della portata e delle dimensioni del mercato dei materiali da costruzione sostenibili.


Con oltre 10.350 produttori di materiali da costruzione, l'eccellenza italiana nei materiali ecologici e nelle tecnologie sostenibili, che va dalle finiture per interni ai componenti per facciate, dai mobili alle tecnologie per i servizi di costruzione, è riconosciuta a livello mondiale. È significativo il fatto che la maggior parte dei progetti certificati LEED in Italia abbiano ottenuto il livello GOLD o PLATINUM, i più alti livelli di certificazione raggiungibili.


Un forte know-how su tematiche legate alla sostenibilità e le nuove tecnologie digitali sono alla base del successo italiano e collocano il green building italiano e il mercato dei prodotti green tra i protagonisti globali dell’Industria 4.0 e della Green Economy.


Le ragioni di questo successo risiedono nella tipica propensione italiana di attenzione per la qualità, la bellezza dei dettagli e la tecnologia, ma soprattutto nel duro compito che gli italiani hanno ereditato per preservare e mantenere l'Italia come il Paese più bello del mondo. L’Italia è infatti il primo Paese ad aver  sviluppato un protocollo di valutazione per gli edifici storici: GBC Historic Building che promuove il restauro e la riqualificazione degli edifici storici nel rispetto dell’ambiente e nell’interesse collettivo di salvaguardia dell’immenso patrimonio monumentale che possediamo.


Sono orgoglioso di far parte di GBC Italia in qualità di Vicepresidente per guidare il settore delle costruzioni italiano verso la sostenibilità in collaborazione con enti internazionali come USGBC e il World GBC.
Il 14 dicembre sarà l’occasione per discutere questi temi insieme ad alcuni importanti protagonisti del settore.  Non mancate questo importante appuntamento.

Marco Mari
Vicepresidente GBC Italia

Qui sotto il messaggio del Vicepresidente per la Ricostruzione Post Sisma del Centro Italia

Continua a Leggere »


 /documents/20182/74389/assemblea2017_quadrato.jpg/dd6771b5-038a-4a18-aa71-5352f777591f?t=1512641222233
06 dic 2017

Convention GBC Italia a Milano, 14.12.2017

La Convention di GBC Italia si svolgerà nell’Aula Auditorium del Politecnico di Milano in via Pascoli 53, giovedì 14 dicembre.

I soci e chiunque fosse interessato a conoscere l’associazione, potranno incontrarsi e confrontarsi sul tema dei green building in Italia e nel mondo. La convention sarà un’occasione utile per approfondire conoscenze, creare rete tra aziende, sviluppare nuovi business e nuove relazioni.


La giornata sarà ritmata da diversi appuntamenti che avranno luogo a partire dalle 10:30. Il Workshop del mattino aperto a tutti si concluderà con la Cerimonia di Premiazione dei GBC Italia Awards 2017.
Seguirà un Light Lunch come momento conviviale e di aggregazione, riservato ai soci, per proseguire la giornata e riunirsi nell’Assemblea Istituzionale.


PROGRAMMA IN BREVE

10:30 
Lo scenario nazionale e internazionale dei green building: il contributo di GBC Italia

Un momento di confronto aperto a tutti per fare il punto sui cambiamenti in atto, sia sul piano nazionale che internazionale, e sulle attività che GBC Italia sta portando avanti nei diversi tavoli. Il workshop sarà l’occasione per un aggiornamento sulle esperienze in corso e per la riflessione sulla naturale evoluzione dell’associazione verso un modello più aderente alle istanze di un mercato del green building particolarmente dinamico. 

12:30 
GBC Italia Awards 2017
(vedi tutte le candidature qui)

13:30
Light Lunch (riservato ai soci e ai relatori)

14:00-16:00
Assemblea dei Soci (riservato ai soci)

 

Scarica qui il programma completo della giornata.

Iscriviti qui per partecipare


Per maggiori informazioni: eventi@gbcitalia.org

Continua a Leggere »


 /documents/20182/74389/chapter_marche1.jpg/ab8d89d3-bef7-49fe-b15f-ac4896dcbb55?t=1512576283484
06 dic 2017

Andrea Valentini è il nuovo segretario del Chapter Marche

Martedì 5 dicembre è stato eletto dai soci marchigiani il nuovo segretario della sezione territoriale delle Marche di GBC Italia: l’architetto Andrea Valentini che rimarrà in carica per i prossimi tre anni.

Sono onorato di questo nuovo incarico e della fiducia accordatami dai soci - dichiara Andrea Valentini Ringrazio chi mi ha preceduto per la collaborazione e la disponibilità manifestata. Spero nella collaborazione di tutti i soci, specialmente in questa congiuntura della ricostruzione Post Sisma in cui le Marche hanno un alto potenziale di crescita sia per la qualità del tessuto imprenditoriale sia per le professionalità esistenti nel mondo della ricerca, delle università e delle associazioni, per diventare insieme attori importanti nella trasformazione del mercato delle costruzioni.
  

Andrea Valentini si è laureato allo IUAV di Venezia nel 1986. Ha focalizzato la propria esperienza professionale nell'ambito della sostenibilità energetico ambientale maturando esperienza nello sviluppo immobiliare, dalla fase progettuale a quella esecutiva e di project management. Ha conseguito l’accreditamento professionale LEED® AP BD + C ed è USGBC Pro Reviewer. Professionista accreditato GC HB AP e GBC HOME AP per la sostenibilità energetico ambientale degli edifici storici e residenziali, è anche formatore di Green Building Council Italia.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/66039/dallo_ok.jpg/ceb20cc1-3ebb-4165-9600-52bd4384ab89?t=1510047158679
07 nov 2017

Giuliano Dall’Ò è il nuovo presidente di Green Building Council Italia

Giuliano Dall’Ò è il nuovo presidente di GBC Italia e Marco Mari il vicepresidente. Il focus dei prossimi tre anni sarà la crescita dell’Associazione, più soci e più coinvolgimento di università e mondo delle istituzioni.


Il Consiglio di Indirizzo di GBC Italia, composto da 20 membri, ha eletto il 3 novembre il Presidente Giuliano Dall’Ò, il Vicepresidente Marco Mari e i componenti del Comitato Esecutivo che rimarranno in carica per i prossimi tre anni.

Giuliano Dall’Ò è professore associato di Fisica Tecnica Ambientale presso il Politecnico di Milano ed è uno dei principali esperti italiani ed europei nell’ambito della sostenibilità energetica ed ambientale e della certificazione.

Consulente in diverse aree delle costruzioni, quali l’efficienza e il risparmio energetico, l'uso delle energie rinnovabili, la progettazione di edifici ad energia zero, la certificazione e la diagnosi energetica e la pianificazione sostenibile, è autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali alcune delle quali riguardano proprio l’applicazione dei protocolli LEED e GBC nel settore dell’edilizia e della pianificazione.

Per GBC Italia ha recentemente curato la pubblicazione Leadership in Green Building, che raccoglie molti dei principali edifici certificati LEED e GBC in Italia.

Già membro del Comitato Tecnico Scientifico di GBC Italia dal 2010. Dal 2017 è diventato membro del Consiglio di indirizzo dell’associazione e prende le redini del presidente uscente Gianni Silvestrini, direttore scientifico di Kyoto Club.

Essere Presidente di GBC Italia, associazione che fa parte di un network internazionale del World GBC, tra i più importanti nel settore della sostenibilità non solo rivolta all’edilizia ma più in generale all’ambiente costruito anche a scala urbana mi onora” dichiara il neo presidente Giuliano Dall’Ò: “ma mi onora soprattutto poter dare un contributo concreto, grazie a GBC, al tema sempre attuale della sostenibilità: uno degli strumenti più efficaci che abbiamo a disposizione per uscire dall’emergenza dei cambiamenti climatici. Per quanto riguarda le gestione del triennio 2017-2020” continua Dall’Ò “ho la fortuna di poter contare su un patrimonio di strumenti che possono essere promossi e valorizzati, mi riferisco ai protocolli LEED e GBC, sulla rete di relazioni attivate dalla precedente gestione sia a scala nazionale che a scala internazionale ma soprattutto su una squadra efficiente, competente e motivata. Tra gli obiettivi a breve termine la valorizzazione del contributo dei soci attuali che devono svolgere un ruolo da protagonisti, l’allargamento delle aziende che possono aderire al progetto GBC ed il coinvolgimento dei Chapter regionali e considero elementi essenziali e strategici per valorizzare le collaborazioni con le amministrazioni locali, con le aziende che credono ad un futuro di sostenibilità, con le imprese e con il mondo delle professioni. Da ultimo, ma non meno importante, un maggiore coinvolgimento delle Università e del mondo della ricerca che già collaborano con GBC nei tavoli tecnici.”

Gianni Silvestrini, past president di GBC Italia dichiara: “Con la definizione di un nuovo gruppo dirigente, coeso e di elevata qualità, si sono create le condizioni per un forte rilancio delle attività dell'Associazione che, mai come in questa fase, potrà svolgere un ruolo di stimolo e qualificazione nella rapida trasformazione del comparto dell'edilizia.”
 
I componenti del nuovo Comitato Esecutivo sono:
Giuliano Dall’Ò - Presidente
Marco Mari – Vice Presidente
Roberto Cereda
Thomas Messervey
Manuela Ojan
Eleonora Sablone
Mario Zambrini 

Continua a Leggere »


 /documents/20182/57397/levels_ita.jpg/015070b2-14a7-4368-972b-7c3a116862c6?t=1509459705546
31 ott 2017

LEVEL(S) - Un linguaggio europeo comune per la sostenibilità in edilizia

La scorsa estate la Commissione europea ha lanciato uno strumento fondamentale per il mercato dell'edilizia sostenibile dell'UE: un sistema di indicatori chiave di performance - LEVEL(S) - per misurare e valutare gli edifici sostenibili in tutta Europa.


L'obiettivo di questo strumento è quello di arricchire il sistema di metriche di valutazione dell'edilizia sostenibile creando un approccio comune basato sull’integrazione degli attuali strumenti di certificazione e trasformando il settore dell’edilizia verso un approccio che consideri il "ciclo di vita" con riferimento all'agenda dell’UE sull'economia circolare.

Level(s) utilizza indicatori affidabili basati su norme e strumenti relativi ai seguenti aspetti: energia, materiali, acqua, salute e benessere, cambiamento climatico e valore del ciclo di vita. Level(s) si applica a diverse tipologie di edificio. È open source e liberamente accessibile.

A questo link si possono trovare ulteriori informazioni sullo strumento LEVEL(S).

La Commissione Europea in collaborazione con l'Europe Regional Network del World GBC sta organizzando diversi appuntamenti informativi in tutta Europa. Il 27 novembre 2017 con la collaborazione di GBC Italia organizza un workshop a Roma per introdurre ufficialmente lo strumento Level(s) in Italia.

Oltre a questo evento italiano, vi segnaliamo i seguenti appuntamenti:

 

Per maggiori informazioni: internazionale@gbcitalia.org

Continua a Leggere »