26 feb 2018

Criteri Ambientali Minimi: nuova pubblicazione

Green Building Council Italia e il gruppo di lavoro CAM-Codice Appalti stanno lavorando in modo attivo per redigere un documento e dei corsi di formazione a supporto dell’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi in Edilizia attraverso l’utilizzo dei protocolli LEED e GBC.


In linea con le attività dell’associazione, segnaliamo la recente pubblicazione di Maggioli a cura del segretario del Chapter Sicilia di GBC Italia Toni Cellura: un aggiornamento sui CAM  Edilizia che si applicano a tutti gli appalti pubblici di nuova costruzione, ristrutturazione, manutenzione degli edifici e gestione dei cantieri, alla luce del nuovo Decreto del Ministero dell’Ambiente (D.M. 11 ottobre 2017, pubblicato nella G.U. del 6 novembre).

Il decreto è entrato in vigore il 7 novembre 2017. Il nuovo CAM Edilizia sostituisce integralmente il precedente, emanato circa un anno prima, e contiene alcuni aggiornamenti e modifiche, derivanti dall’adeguamento e l’armonizzazione con le nuove disposizioni presenti nel correttivo al Codice degli Appalti (D.Lgs 56/2017), alcune interpretazioni pubblicate nelle F.A.Q. emanate dal Ministero dell’Ambiente , oltre a svariate novità, consistenti nell’inserimento di criteri ex novo.Il risultato è un vero e proprio restyling, dal momento che le variazioni proposte sono da ritenersi un serio e riuscito tentativo di armonizzare il testo alla normativa e alle direttive nel frattempo emanate, ottenendo il risultato di migliorare quanto contenuto nei due decreti precedenti.

 

Nell'E-book pubblicato dalla Maggioli vengono illustrate le novità e la portata delle variazioni introdotte nel nuovo D.M.

 

Il nuovo testo risulta corredato, per singoli criteri, di schede riepilogative e da tabelle sinottiche, per ognuno dei criteri viene indicata la fase in cui si applica: progetto, gara, esecuzione. Inoltre nelle tabelle e schede risultano indicati, per singoli criteri, i riferimenti normativi, gli obiettivi del singolo criterio e le verifiche previste per la dimostrazione del requisito.

 

Visualizza la pubblicazione qui.