Salta al contenuto


 /documents/20182/1079216/SGGE.jpg/520250c7-a7b8-457f-aa95-2ffda56143db?t=1571220685006
16 ott 2019

Gli Stati Generali della Green Economy | 5-6 nov 2019

L’ottava edizione degli SGGE2019, quest’anno dedicata al tema “Green New Deal e sfida climatica: obiettivi e percorso al 2030” si svolgerà il 5 e 6 novembre 2019 alla Fiera di Rimini di Italian Exhibition Group, nell'ambito di Ecomondo.

Partecipare è semplice. Basta seguire gli step riportati di seguito e procedere con la registrazione online:
•    accedere alla pagina di registrazione su: www.statigenerali.org/partecipa/
•    effettuare la registrazione online inserendo i propri dati personali
•    l’iscrizione è completa! È necessario solo stampare il biglietto o salvarlo sul telefono e conservarlo per l’ingresso in fiera per evitare le code
L'iscrizione è gratuita. C’è tempo fino al 4 Novembre!

Il programma di dettaglio sarà disponibile a breve, intanto é possibile consultare il calendario delle sessioni: Calendario

In Europa la nuova Commissione europea e in Italia il nuovo Governo e la nuova maggioranza hanno avanzato, per la prima volta, la proposta di promuovere un “Green New Deal” per affrontare congiuntamente la crisi ambientale, a partire da quella climatica, la bassa crescita economica. Gli Stati generali della green economy del 2019 sono dedicati a formulare idee e proposte per sostenere, dare forza e concretezza ad un Green New Deal: un vasto cambiamento che punta insieme ad un consistente taglio delle emissioni di gas serra e a rilanciare nuovo sviluppo e nuova occupazione.

I lavori prenderanno il via con la sessione plenaria di apertura la mattina del 5 novembre durante la quale verranno presentate la Relazione 2019 sullo stato della green economy e le proposte per un Green New Deal, elaborate dal Consiglio nazionale della green economy, rivolta in particolare ai decisori politici del Parlamento e del Governo.

Nel pomeriggio del 5 novembre, si svolgeranno le 3 sessioni tematiche di approfondimento e consultazione, sui seguenti temi:

  • Il Green New Deal per le città: un programma nazionale di rigenerazione urbana – in collaborazione con il Green City Network
  • Il Green New Deal per la circular economy: indirizzi per il recepimento delle Direttive e le necessarie infrastrutture – in collaborazione con il Circular economy network
  • Il Green New Deal per il territorio: il ruolo delle imprese per valorizzare l’agricoltura e il capitale naturale – in collaborazione con Ministero delle politiche agricole*

 

Gli Stati Generali della Green Economy proseguiranno la mattina del 6 novembre, con la sessione plenaria internazionale dedicata al tema “Clima e Green New Deal: i trend internazionali e il ruolo delle imprese” che vedrà la partecipazione di autorevoli relatori istituzionali e del mondo delle imprese nazionali e internazionali.

I lavori si concluderanno il pomeriggio del 6 novembre, con la sessione di approfondimento, Green New Deal per la mobilità: less, electric, green, shared – muoversi con leggerezza, in collaborazione con l’Osservatorio nazionale sharing mobility.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1079216/gbc-news-keyenergy-2019.jpg/6c0e6e3c-f171-43f7-9b1f-fcb053c6e4eb?t=1571137712850
15 ott 2019

Rigenerazione urbana e Riqualificazione degli edifici a Key Energy

Quali prospettive per le città green e l’efficientamento degli edifici?

A Key Energy 2019, giovedì 7 novembre GBC Italia sarà protagonista di due importanti appuntamenti dell'edizione 2019 che si svolge in contemporanea a Ecomondo.

La mattina, nel panel Rigenerazione urbana sostenibile”, cercheremo di inquadrare il tema della riqualificazione dei territori alla luce degli obiettivi di sviluppo sostenibile promossi dalle Nazioni Unite, raccontando i casi di eccellenza come quello della città di Milano ed i progetti innovativi che supportano questa transizione.

Il pomeriggio, nel convegno dal titolo Efficientamento edifici esistenti, discuteremo il tema della riqualificazione profonda degli edifici come opportunità per un rilancio del settore e degli strumenti di finanziamento evoluti per avviare la riqualificazione a larga scala, come per esempio i mutui verdi.

I soci di GBC Italia soci che volessero esporre a Ecomondo possono ancora usufruire di uno sconto del 15% sulle tariffe ufficiali espositive.

Ricordiamo inoltre che a ogni socio è riservato un ingresso gratuito. Scrivi a eventi@gbcitalia.org per ricevere il tuo codice d'ingresso omaggio!

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1079216/gbc-news-nizza-monferrato.jpg/ee60d865-5634-4ab5-af6a-b427d81f9850?t=1570635430570
09 ott 2019

Architetture nei territori d’eccellenza: sostenibilità e criteri ambientali minimi (CAM)

L’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Asti in collaborazione con il Comune di Nizza Monferrato e il Chapter Piemonte di Green Building Council Italia organizza Giovedì 24 ottobre 2019 presso il Foro Boario – Nizza Monferrato il convegno dal titolo “Architetture nei territori d’eccellenza: sostenibilità e criteri ambientali minimi (CAM)”.

Un’esclusiva giornata di studi dedicata alla tutela del Patrimonio Materiale del sito UNESCO “I Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato”. Attraverso il coinvolgimento degli attori che concorrono al traguardo della sostenibilità applicata ai processi di progettazione, professionisti, istituzioni, tecnici di Pubbliche Amministrazioni e imprese discutono l’adozione di nuovi strumenti operativi che ambiscano alla massima qualità ambientale delle opere. Il convegno vuole fornire un inquadramento organico dei “Criteri Ambientali Minimi” in edilizia, la cui utilizzazione consente alle stazioni pubbliche appaltanti di ridurre gli impatti ambientali degli interventi di nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione degli edifici.

Ai tavoli di lavoro sono chiamati alcuni dei massimi esperti su questi temi che, insieme ai rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, intendono porre le basi per un nuovo approccio culturale, amministrativo e imprenditoriale alla materia. Inoltre saranno presentati casi di successo di applicazione del Protocollo LEED realizzati sul territorio piemontese.

Nato come necessità di incrementare ulteriormente la qualità degli interventi e rispondere alle aspettative di eccellenza di chi intende abitare e vivere in territori riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità, l’appuntamento si pone come un momento di riflessione condiviso sullo stato dell’arte delle costruzioni.

Scarica il programma completo: clicca qui.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/873325/WGBW_Social+Media_Square-Main+message.jpg/8fbbf33a-8d70-42f9-ab5b-05af089c0bba?t=1561547578008
30 set 2019

Una settimana per l’edilizia sostenibile

di Giuliano Dall'Ò, Presidente di GBC Italia

La World Green Building Week (23-29 settembre) è una campagna annuale, giunta alla decima edizione, che sensibilizza tutti i cittadini del mondo per un’edilizia più sostenibile.

World Green Building Week 2019

La settimana è stata promossa dal World Green Building Council, la rete di 70 Green Building Council nazionali - composta da 37.000 membri e partner aziendali, di cui GBC Italia ne è componente stabile. La campagna di quest’anno si è concentrata sulla tematica delle emissioni di CO2 in tutte le fasi del ciclo di vita di un edificio, incoraggiando nuove pratiche e nuovi modi di pensare per ridurre le emissioni climalteranti delle costruzioni.

Gli immobili sono infatti responsabili del 39% di tutte le emissioni di CO2 nel mondo, con le emissioni di gestione (dall’energia utilizzata per riscaldare, raffreddare e illuminare gli edifici) che contano per il 28%. Il restante 11% proviene da emissioni di CO2 incorporate, o “iniziali” associate a materiali e processi di costruzione durante l’intero ciclo di vita dell’edificio. Ad oggi, l’attenzione del settore dell’edilizia e delle costruzioni si è rivolta principalmente alle emissioni prodotte durante la fase di costruzione e di quella degli edifici “in uso”. Tuttavia, al fine di decarbonizzare completamente l’ambiente costruito entro il 2050, per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi – come dimostrato dalla nuova ricerca svolta dall’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) - il settore dell’edilizia e delle costruzioni deve anche affrontare le emissioni dell’intero ciclo di vita dell’edificio. La transizione verso standard a emissioni nette pari a zero di CO2 richiede un’azione immediata per ottenere maggiore consapevolezza, innovazione, migliori processi per calcolare, tenere traccia e comunicare la CO2 incorporata.

Servono obiettivi di riduzione volontaria dall’industria e l’introduzione di nuove leggi a livello locale, nazionale e regionale. Sono inoltre necessari approcci quali la massimizzazione dell’uso delle risorse esistenti, la promozione della ristrutturazione anziché la demolizione e la ricerca di nuovi modelli commerciali circolari che riducano la dipendenza da materie prime ad alta intensità di CO2.

A tal proposito GBC Italia, con dedicati Gruppi di Lavoro, ha prodotto due position paper che hanno come tema proprio l’Economia Circolare e il Life Cycle Assessment (LCA ) in edilizia, per riflettere sullo stato dell’arte, individuarne criticità e proporre azioni chiave. Generosa energia è stata posta dall’associazione a sostegno della campagna #BuildingLife, per diffondere e generare il più possibile eventi che avessero l’obiettivo di coinvolgere sul tema l’intera filiera delle costruzioni. Il Green Building Council italiano si è distinto nel panorama internazionale per l’abilità nel disseminare e coordinare numerose iniziative che si sono sviluppate su buona parte del territorio nazionale: Roma, Milano, Palermo, Bologna e Vicenza, alcune tra le città che hanno ospitato eventi di diversa natura.

La settimana è stata aperta dal Podcast di GBC Italia che ha proposto l’articolato tema del Life-Cycle Assessment assieme a due importanti esponenti del mondo accademico e scientifico, il professor Maurizio Cellura dell’Università degli Studi di Palermo e la professoressa Monica Lavagna del Politecnico di Milano. La facilità di fruizione dei contenuti ha consentito di raggiungere una vasta platea, informando e formando professionisti del settore, studenti universitari e semplici curiosi. Per dialogare con il territorio si sono sviluppate iniziative di diverso genere: dal TEDx di Mestre dove ci si è interrogati su come risvegliare le città dormienti, ai Tour di edifici e di aree verdi per toccare con mano i risultati di una progettazione e costruzione sostenibile nel rispetto della biodiversità come approccio integrato alla qualità della vita, alla salute pubblica e all’ambiente. Diversi i seminari e i convegni che hanno trattato differenti temi: dalla ricostruzione sostenibile, al valore di una metrica per misurare e garantire la qualità di un immobile green, fino all’approccio Life Cycle Thinking.

La partecipazione attiva, di un pubblico misto, a queste iniziative testimonia come la collettività sia sempre più matura e criticamente consapevole della necessità di interventi urgenti in merito alle tematiche, non più solo energetiche, ma ambientali, climatiche e sociali. Il ruolo delle buone pratiche è fondamentale per contaminare nuove piazze, per dimostrare il successo delle intuizioni e comprendere il margine di miglioramento. GBC Italia con il proprio network si impegna a far sì che gli ambiziosi obiettivi progressivi del 2020, 2030 e 2050, siano uno strumento di evoluzione non solo di una filiera produttiva, ma anche di un nuovo modo di pensare al nostro pianeta. 

Per ulteriori informazioni sulla campagna appena conclusasi visita la pagina dedicata sul nostro portale: clicca qui.

Continua a Leggere »


 /documents/20182/1033019/gbc-news-tour-ghella.jpg/5488c60e-9a57-4c96-98cf-744f30c781f1?t=1569427382912
25 set 2019

Tour guidato al Ghella Meeting Center

In esclusiva per la World Green Building Week 2019, venerdì 27 settembre sarà possibile visitare il Ghella Meeting Center, tramite un tour guidato organizzato dal Chapter Lazio

Sarà quindi possibile scoprire da vicino quello che è il primo progetto certificato LEED v4 Platinum in Italia

ISCRIZIONI QUI

Ecco il programma completo:

16.00   Accoglienza

Saluto di benvenuto da parte di Ghella Spa

Introduzione ai protocolli di certificazione LEED
Francesco Bedeschi - Segretario Chapter Lazio GBC Italia

Presentazione del progetto Ghella Meeting Center
Filippo Spaini - Spaini Architetti Associati

Approfondimento tecnico e progetto impiantistico
Saverio Andreani - Sequas Ingegneria

Tour guidato della sede e illustrazione delle strategie di sostenibilità
Matteo d’Aloja - Ghella Spa

17.30   Conclusione

Scarica la locandina dell'evento: clicca qui.

 

Continua a Leggere »