Radice Lorenzo


Azienda proponente
Ferrovie dello Stato Italiane



Classe I

Categoria di statuto
Imprese industriali e commerciali



Territorio di appartenenza
CENTRO/SUD: Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna, Campania, Calabria, Sicilia, Basilicata, Puglia

 

"La candidatura di Ferrovie dello Stato Italiane, nella persona di Lorenzo Radice, al Consiglio di Indirizzo di GBC Italia nasce dall’idea che il miglioramento della qualità della vita nell’ambiente urbano debba essere frutto di un lavoro sinergico di diversi attori con il coinvolgimento dei principali stakeholder.

L’intento è quello di allargare lo spettro delle pratiche di sostenibilità puntando anche sugli aspetti legati alle relazioni tra i territori e sulle esigenze di spostamento da parte dei cittadini. Il Gruppo FS con il nuovo Piano Industriale 2017/2026 si è infatti impegnato a diventare un polo di mobilità integrata e sostenibile, aggregando player di differenti modalità di trasporto con l’obiettivo di ridurre il traffico su veicoli privati, causa di notevoli criticità soprattutto nei centri abitati.

Fin dalle prime fasi della pianificazione, di un quartiere quanto di una singola opera, è quindi fondamentale adottare una visione ampia e integrata, che superi la logica del mero impatto ambientale e consenta di individuare invece l’effettivo bilancio della soluzione prevista. I benefici indotti dalla realizzazione delle opere possono essere evidenziati attraverso indicatori capaci di valorizzare, ad esempio, le opportunità di riqualificare i territori attraversati, l’integrazione nel paesaggio di riferimento, la connessione tra diversi territori, la frequentazione dello specifico sito d’intervento.

In questo senso Italferr, società di ingegneria del Gruppo FS, da tempo sviluppa in Italia e all’estero soluzioni progettuali orientate ai principi di sostenibilità attraverso l’adozione di metodologie innovative e protocolli di sostenibilità riconosciuti a livello internazionale quali LEED e ENVISION che garantiscono un approccio olistico nelle fasi di progettazione e realizzazione delle infrastrutture. La territorializzazione dell’opera, il coinvolgimento degli stakeholder, la valutazione integrata degli obiettivi ambientali, economici e sociali, il monitoraggio ambientale e sociale nonché gli strumenti di comunicazione, rappresentano elementi cardine per uno sviluppo sostenibile dell’intervento. 

Il contributo che intende dare il Gruppo FS a GBC Italia è quindi quello di diffondere un approccio alla progettazione, in particolare delle infrastrutture e dei trasporti delle persone e delle merci, attento alle esigenze di tutti gli stakeholder."